facebook twitter rss

Quote rosa, Vitturini torna alla carica:
“Loira ha sbagliato, non perseveri
e prenda esempio da Terrenzi”

PORTO SAN GIORGIO - La consigliera d'opposizione dopo l'annuncio del sindaco di Sant'Elpidio a Mare che ha chiamato in giunta l'ex assessore Torresi: "Sta aspettando che qualcuno si faccia carico di risolvere i problemi al suo posto?". Staffetta in amministrazione tra Massimo Silvestrini e Roberta Bonanno?
Print Friendly, PDF & Email

Maria Lina Vitturini

di Sandro Renzi
Si complimenta con Terrenzi e bacchetta Loira. La consigliera di minoranza Maria Lina Vitturini torna a bomba sulla vicenda quote rose dopo l’annuncio del sindaco di Sant’Elpidio a Mare di aver nominato un secondo assessore donna al posto di Clementi ristabilendo così la parità di genere imposta dalla legge Delrio (leggi l’articolo). A Porto San Giorgio invece il primo cittadino, in attesa che anche il Tar si pronunci sul ricorso presentato dall’opposizione, si è preso 120 giorni, quelli concessi dalle consigliere per le pari opportunità, per decidere cosa fare. “Terrenzi si è ravveduto e non aspetta i giudici –tuona la Vitturini- Loira dovrebbe prendere esempio dal suo collega. Basta con questo accanimento, se ha sbagliato una volta non significa che debba perseverare, a meno che non stia aspettando che qualcuno si faccia carico di risolvere i problemi al suo posto”. La Vitturini rimarca la necessità di inserire un’altra donna in giunta. “La legge c’è, si può essere più o meno favorevoli, ma bisogna rispettarla. Il supporto delle donne nell’amministrazione di un Comune è fondamentale in tutti i settori, dai servizi sociali all’urbanistica”.

La giunta Loira

Da qui l’appello al sindaco a fare presto e a mettere mano alla giunta. Ma per fare cosa? Chi farà un passo indietro nell’esecutivo Loira? Una cosa è certa, non avverrà quello che è avvenuto a Sant’Elpidio a Mare, ovvero il ripescaggio in giunta di una ex. Impensabile insomma che Catia Ciabattoni possa essere nominata da Loira per dare seguito al dettato della norma sulle quote rose. Improbabile pure che possa mettere dentro Daniela Minnetti, come invece vorrebbe la sinistra. Dove attingerà allora il sindaco? Se come più volte ribadito ci sono alcuni assessori intoccabili come Gramegna, Vesprini e Marcattili, quest’ultimo fortemente voluto proprio dal primo cittadino, c’è la possibilità che ad essere sacrificato sia Silvestrini con delega all’urbanistica. E che quindi il sindaco torni a “cercare” in casa Pd la seconda donna dopo la Baldassarri. Se così fosse rispunterebbe il nome della consigliera Roberta Bonanno.

Quote rosa, colpo di scena nella giunta Terrenzi: entra Torresi, esce Clementi


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X