facebook twitter rss

“Lavori in via Marinai d’Italia,
per il sindaco normale ciò che non lo è”
Marcotullli all’attacco

PORTO SANT'ELPIDIO - L'esponente FdI: "Predisporremo regolare richiesta di chiarimenti in merito per capire se ci sono degli illeciti nella gestione delle somme pubbliche o se le dichiarazioni dette dal sindaco sono false e quindi i lavori dovuti per difetto di esecuzione o progettazione"
Print Friendly, PDF & Email

Giorgio Marcotulli

“Il sindaco cerca di far apparire normale ciò che normale non è”. Il coordinatore provinciale di Fratelli d’Italia Giorgio Marcotulli attacca a testa bassa sui nuovi lavori avviati in settimana in via Marinai d’Italia (leggi l’articolo). “Franchellucci assicura che tutto era ampiamente previsto, ma se era già pianificato di realizzare un lavoro in più fasi, ciò significa che l’opera non era ancora completata – le riflessione dell’esponente di opposizione – E se l’opera non era terminata, è piuttosto singolare che la ditta sia stata interamente liquidata per il lavoro svolto e sia stato eseguito il collaudo come da determina del dirigente n. 54 del 9 marzo 2017. Evidentemente qualcosa è accaduto ad indicare che la strada, così com’è stata consegnata, presentava dei problemi che richiedevano di rimettervi mano“. Secondo Marcotulli insomma, non regge la tesi di un lavoro per fasi già previsto, come ha detto il primo cittadino. “E’ scontato, e sarebbe stato grave il contrario, che i lavori di ripristino di via Marinai d’Italia siano a carica della ditta che ha realizzato la strada senza costi aggiuntivi – continua il leader provinciale di Fdi – Ora cercheremo di capire se l’abbassamento del sottofondo che ha determinato gli avvallamenti oggetto di ripristino sia un problema definitivamente risolvibile.

Inoltre predisporremo regolare richiesta di chiarimenti in merito per capire se ci sono degli illeciti nella gestione delle somme pubbliche, nel caso in cui i lavori siano stati collaudati e liquidati prima del loro effettivo completamento, o se le dichiarazioni dette dal sindaco sono false e quindi i lavori dovuti per difetto di esecuzione o progettazione”. Guardando al passato, Marcotulli ricorda come i predecessori di Franchellucci “non abbiano brillato per la durabilità delle opere pubbliche, sia per qualità tecnica che estetica. Gli esempi sarebbero diversi, dal lungomare sud a via Battisti, fino allo stesso edificio comunale. L’attuale sindaco, però, sembra intenzionato a batterli tutti, se basta appena un semestre per rimetter mano ad una strada fresca di inaugurazione”.

M.M.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X