facebook twitter rss

Lavori in piazza Garibaldi:
ecco i vari step del cantiere
(FOTO)

PORTO SANT'ELPIDIO - IL CRONOPROGRAMMA Il sindaco Franchellucci: "E’ innegabile che dei lavori cosi importanti porteranno a dei periodi di disagio ma abbiamo la garanzia di una ditta seria e competente che svolgerà i lavori e un orizzonte, giugno 2018, in cui avremo una piazza degna di questo nome"
Print Friendly, PDF & Email

Il sindaco Franchellucci

Piazza Garibaldi, il sindaco Nazareno Franchellucci fa il punto sul cronoprogramma dei lavori: “Essendo in via di conclusione i lavori di allaccio della linea da parte di Italgas, la prossima settimana coinciderà con l’inizio della riqualificazione di piazza Garibaldi, i cui lavori saranno eseguiti da parte della ditta Papa Nicola srl.

L’ufficio tecnico comunale ha schematizzato le sei fasi di movimento del cantiere. La fase certamente più delicata dal punto di vista della viabilità sarà evidentemente la fase 3, per la quale la chiusura del sottopasso, e quindi di via Marinai d’Italia e Via Roma, sarà limitata il più possibile. Sempre questa chiusura sarà effettuata in un periodo non eccessivamente prossimo alle festività natalizie al fine di non penalizzare ancora di più le attività commerciali.

Le prime tre fasi si dovrebbero concludere entro Natale o, in caso di complicazioni, a gennaio 2018 (con naturale interruzione dei lavori sotto natale per evitare i disagi di cui sopra). Le altre tre fasi saranno invece le più rilevanti dal punto di vista dell’arredo, del nuovo giardino, delle fontane e della nuovissima bambinopoli.

E’ innegabile che dei lavori cosi importanti porteranno a dei periodi di disagio per i commercianti e per i cittadini che si troveranno a transitare in zona centro a causa di rallentamenti del traffico e della diminuzione di parcheggi, ma abbiamo la garanzia di una ditta seria e competente che svolgerà i lavori e un orizzonte, giugno 2018, in cui vedremo finalmente realizzarsi ciò che questa città attende da sempre: una piazza degna di questo nome, una piazza in cui ritrovarsi, fare shopping, studiare in biblioteca, o seguire una manifestazione culturale o artistica, o semplicemente portare i bimbi alla bambinopoli”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X