facebook twitter rss

Furto alla termoidraulica La Fenice,
la polizia denuncia il ladro
e recupera la refurtiva

SAN BENEDETTO DEL TRONTO - Dalla Questura: "Si tratta di un 50enne pregiudicato italiano residente in zona, il quale, rintracciato poche ore dopo, è stato indagato in stato di libertà per il reato di furto pluriaggravato. L’intera refurtiva è stata recuperata e riconsegnata ai titolari della ditta"
Print Friendly, PDF & Email

Nel corso della nottata appena trascorsa, all’interno della ditta di termoidraulica denominata “La Fenice” ubicata in via della Liberazione a San benedetto del Tronto, è stato messo a segno  un furto aggravato dalla violenza sulle cose. Nella circostanza l’autore, dopo aver divelto la recinzione della ditta, ha trafugato un furgone Iveco e materiale di vario genere tra cui alcuni termo-condizionatori e numerosi tubi in rame per un valore complessivo di circa 25.000 euro. Nella mattinata di oggi, gli agenti del commissariato di polizia di San Benedetto del Tronto, ricevuta la segnalazione dell’accaduto e la targa del mezzo sottratto, hanno iniziato delle ricerche mirate a seguito delle quali hanno rintracciato il furgone e l’intera refurtiva, occultati in una zona boschiva al confine tra i comuni di San Benedetto del Tronto ed Acquaviva Picena. “L’attività info-investigativa  espletata nell’immediatezza e la contestuale visione delle immagini estrapolate dal sistema di videosorveglianza dell’esercizio colpito – fanno sapere dalla Questura di Ascoli – hanno consentito di identificare l’autore del furto, si tratta di un 50enne pregiudicato italiano residente in zona, il quale, rintracciato poche ore dopo, è stato indagato in stato di libertà per il reato di furto pluriaggravato. L’intera refurtiva è stata recuperata e riconsegnata ai titolari della ditta”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti