facebook twitter rss

Scaduti i contratti degli ‘stagionali’:
allarme rosso per la Municipale

FERMO - Sono scaduti i contratti degli agenti stagionali 'estivi' della polizia municipale di Fermo. Il peso del sottodimensionamento sui vigili urbani
Print Friendly, PDF & Email

di Giorgio Fedeli

Tanto tuonò che piovve. Da un paio di giorni i fermani non possono più contare, formalmente, sugli agenti stagionali della polizia municipale. I loro contratti trimestrali sono, infatti, scaduti (a scaglioni, tra 27 settembre, 3 ottobre e l’ultimo nel week end appena trascorso) e non sono stati rinnovati. Una decisione, quella legata al mancato rinnovo dei part-time per il periodo estivo, che stando a alcune indiscrezioni trapelate da Palazzo, sarebbe da ricondurre esclusivamente alla carenza di fondi nelle casse comunali. Insomma l’amministrazione vorrebbe poter potenziare la Municipale ma manca la pecunia. Ma tant’è. Gli stagionali hanno concluso la loro ‘stagione’.

IL SOTTODIMENSIONAMENTO DELLA MUNICIPALE

E la loro assenza rischia di pesare come un macigno sui servizi della Municipale che sprofonda ancora di più nel sottodimensionamento di organico. Ad oggi sono 28 gli agenti, compreso il comandante Dell’Arciprete, in forze alla polizia locale. Ma tra riposi, ferie, malattie e idoneità a stare su strada, quelli per così dire “operativi” per traffico e viabilità sono circa 14. E anche tra loro, giustamente, ci sono ferie, riposi e malattie. Sulla bilancia, poi, non può non essere messo il “peso” della Fermana in Lega Pro che, in termini organizzativi, assorbe per il servizio stadio, con un Gruppo Operativo di Sicurezza, dai 7 ai 9 vigili urbani, oltre agli addetti al servizio segnaletica. E per chiudere il cerchio, età media delle divise che si attesta sui 57 anni. Insomma un quadro non certo roseo quello che emerge dal pool della Municipale ormai con l’acqua alla gola anche per il turno serale (dopo le 20 si fa affidamento sulla reperibilità di un agente a turno). Nella parabola discendente della Municipale non può non figurare anche il trend in negativo rispetto allo scorso anno con 5 figure in meno tra pensionamenti e trasferimenti, e con quella del maggiore Giancaterino dall’imminente trasferimento a Pescara.

Il comandante Dell’Arciprete e l’assessore Torresi

L’APPORTO DEGLI STAGIONALI

Si chiude, dunque, l’esperienza fermana per gli stagionali (5 arrivati da graduatorie comunali e due da fuori città), personale in straordinario che, quest’estate, anche in concomitanza con grandi eventi, ha dimostrato di rappresentare un valore aggiunto preziosissimo per il Corpo, contribuendo a rispondere alle domande di sicurezza su strada con figure preparate. Personale composto da uomini e donne con esperienza alle spalle, ex militari, c’è anche un avvocato. Insomma agenti dal valore aggiunto nei fatti e nei curricula.

LE DIFFICOLTA’, NERO SU BIANCO

Considerazioni opinabili si dirà, quelle sull’opportunità di prolungare i contratti stagionali o, più in generale, sul potenziamento della Municipale, ma che comunque trovano riscontro nella posizione comandante Dell’Arciprete che il mese scorso ha scritto direttamente al sindaco Calcinaro e all’assessore di riferimento Torresi per illustrare la situazione di difficoltà in cui versa il suo settore, confidando, all’epoca della missiva, nel rinnovo dei contratti del personale straordinario operativo, insomma soprattutto di quello effettivo su strada e che, quindi, deve aver superato precisi test psicoattitudinali e fisici. Ma i rinnovi si sono infranti contro il muro della carenza di fondi: si parla di un -35/70 mila euro di denari derivanti da sanzioni, proventi che sarebbero serviti proprio per i contratti. Nel portafogli sarebbero mancati anche i soldi derivanti dai controlli di Falco, il sistema di accertamento tecnologico sulle auto in transito, un monitoraggio che, comunque, in quanto tale, non garantisce ovviamente incassi certi. Ed ora c’è chi in Comune e tra la Municipale inizia a porsi delle domande per provare a trovare una soluzione al problema: dall’utilizzo di personale che, assunto come agente della Municipale, svolge altre funzioni, all’opportunità di stanziare fondi per nuove assunzioni attingendo a graduatorie legate a precedenti concorsi. Una situazione, in conclusione, emergenziale a cui l’amministrazione, che comunque si sta occupando della faccenda, è chiamata a dare risposte quanto prima.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti