facebook twitter rss

Brown Sugar indigesto
per il Basket Fermo

SERIE D - La squadra di coach Marilungo continua a soffrire del mal di trasferta. Fabriano vince per 81 a 74 seppur ai supplementari
Print Friendly, PDF & Email

FABRIANO (AN) – Sconfitta in trasferta alla palestra Mazzini per il Basket Fermo nella terza giornata di campionato. Partita sofferta, arrivata in parità alla fine del tempo regolamentare e lottata fino al tempo supplementare quando la squadra ospite ha ceduto sotto i colpi della stanchezza.

IL TABELLINO

BROWN SUGAR FABRIANO 81: Carnevali 7; Nargisi; Tonini; Pellacchia 25; Moscatelli 5; Braccini; Sacco A. 16; Pallotta 17; Nizi 9; Sacco L. (cap); Fabrianesi 2. All. Gentili

BASKET FERMO 74: Venditti (cap) 3; Poggi; Mezzabotta; Tortolini 34; Amelio 8; Cingolani 4; Luciani 2; Antinori; Sabbatini; Gagliardoni 2; Cardarelli 13; Tomassini 8. All. Marilungo

PARZIALI: 15 – 20; 29 – 33; 55 – 50; 67 – 67

LA CRONACA

E dire che nella prima metà della gara la selezione fermana aveva tenuto testa agli omologhi fabrianesi, con ottime prestazioni a canestro di Cardarelli e Tortolini con un massimo di dodici punti di vantaggio a metà del secondo quarto.

La pausa lunga, però, non fa bene alla Basket Fermo che ritorna in campo meno determinata e si lascia raggiungere e superare dai padroni di casa. Il solo Tortolini riesce a graffiare i fabrianesi lasciando la selezione fermana ancora in partita e soprattutto consentendogli di terminare la gara con un bottino personale di ben 34 punti e imponendosi come miglior realizzatore della serata.

Gli ultimi dieci minuti regolamentari sono stati una lotta per la conquista del punto della supremazia, contrassegnata da numerosi falli (ben tre atleti di Fermo, Venditti, Amelio e Cingolani sono stati costretti a lasciare il campo e Pallotta per Fabriano) e dalle ulteriori realizzazioni a canestro di un superlativo “Toro” Tortolini, che lascerà però entrambe le squadre in parità.

Sarà il tempo supplementare a decidere la conquista dei due punti, e quindi alla squadra che ha saputo gestire meglio le energie nonostante le due triple di Tomassini che hanno lasciato aperta la speranza di rimonta solo per pochi minuti.

Per la Basket Fermo si confermano le difficoltà in trasferta ma il campionato è ancora lungo e la formazione fermana avrà tempo per avere le meritate soddisfazioni anche lontano da piazzale Tupini. Il lavoro in settimana agli allenatori Marilungo e Valentini non mancherà in attesa della prossima partita.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti