facebook twitter rss

Differenziata e risparmio energetico,
si impara giocando
con il Green Game

FERMO - Educazione ambientale per i ragazzi attraverso il progetto che prevede un gioco a quiz nelle scuole medie su ambiente, raccolta differenziata e risparmio energetico
Print Friendly, PDF & Email

“Ho sempre sostenuto, da quando ci siamo insediati che la cultura ambientale la si apprende in età scolare, da bambini,  che è dai cittadini di domani che anche gli adulti prendono esempio e coscienza di come le regole soprattutto in campo ambientale vanno seguite, con semplicità ma anche con attenzione e che il contributo in questo senso dato da tutti porta a grandi risultati. Ritengo che il coinvolgimento costante delle scuole sul tema della sensibilizzazione al rispetto dell’ambiente e del territorio sia la miglior via da seguire per raggiungere gli obiettivi che come amministrazione ci siamo prefissi”.

Parole dell’assessore all’ambiente Alessandro Ciarrocchi che ricorda le numerose  iniziative messe in campo sulla scia di questo percorso: “dalla Bandiera Verde con la scuola di Lido per le attività contro gli sprechi alimentari, alla bandiera verde di Torre di Palme con gli alunni delle medie guide turistiche in erba, al progetto di etichettature dalle essenze arboree del Girfalco che ha permesso alla scuola Sapienza di conseguire l’ambito riconoscimento della Ecoschool, senza dimenticare  le visite in discarica, il progetto che ha visto alcuni istituti partecipare alle piantumazioni di nuove essenze in tutta la città, l’iniziativa “Un bosco per la città”, il progetto alimentare sul consumo di pesce fresco dell’Adriatico nelle mense, solo per citarne alcune”.

L’ultima trovata in ordine di tempo, dopo le Case dell’Acqua per diminuire i rifiuti in plastica (insegnando ai bambini il sistema del riciclo e riuso nonché a bere acqua locale), farà sì che nei prossimi giorni gli studenti parteciperanno ad un contest a livello regionale mediante un gioco a quiz su ambiente, raccolta differenziata e risparmio energetico che vedrà in questo primo turno gli alunni della media di Capodarco (registrazione il 17 novembre) e le medie Fracassetti di via Visconti d’Oleggio (registrazione il 20) sfidarsi con pulsantiera wireless all’interno della scuola in un vero game show che andrà in onda sulle frequenze della tv regionale E’tv Marche.

“Un format innovativo che aiuterà i giovani a orientarsi sulle tematiche ambientali e su quanto si sta facendo con la FermoAsite in città sull’argomento, in particolare sui nuovi sistemi di raccolta differenziata” – ha detto il consigliere comunale Massimo Monteleone che seguirà direttamente il progetto nelle scuole.

“Prima del gioco Alvin Crescini direttore della Peaktime che condurrà la trasmissione che ha ideato – ha spiegato Paolo Cenci della Peaktime – terrà una lezione e fornirà materiale informativo sul rispetto dell’ambiente e sulla raccolta differenziata, strumenti con cui poi gli alunni saranno facilitati a poter fornire le risposte, a ricordarle e a portare poi questi messaggi positivi nelle loro famiglie e in città. Chi vincerà le singole eliminatorie fra scuole, parteciperà alla finalissima regionale. Il format utilizza il concetto di gara fra studenti per trasferire in maniera coinvolgente valori e nozioni proposti da chi si occupa di ambiente, energia, recupero e riciclo e vede fra i partner, sul tema della cittadinanza attiva, anche l’Avis”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti