fbpx
facebook twitter rss

Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate, cerimonia a Porto Sant’Elpidio

PORTO SANT’ELPIDIO - La cerimonia di commemorazione del 99° anniversario di Vittorio Veneto inizierà con il raduno presso Piazza Fratelli D’Angelo e proseguirà con il corteo fino al Monumento ai Caduti
venerdì 3 Novembre 2017 - Ore 15:27
Print Friendly, PDF & Email

 

Domenica 5 novembre, in occasione della Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate, l’Amministrazione Comunale, l’Associazione Nazionale Combattenti e Reduci di Porto Sant’Elpidio e le associazioni combattentistiche locali, celebreranno l’anniversario della conclusione del primo conflitto mondiale, che portò a compimento l’unità d’Italia.

La cerimonia di commemorazione del 99° anniversario di Vittorio Veneto inizierà con il raduno presso Piazza Fratelli D’Angelo e proseguirà con il corteo fino al Monumento ai Caduti. A seguire si terrà la celebrazione della Santa Messa in suffragio dei caduti di tutte le guerre nella Chiesa SS Annunziata. Successivamente ci sarà la cerimonia di deposizione di una corona d’alloro presso il Monumento e gli interventi delle Autorità. Il corteo proseguirà, poi, verso la statua di San Pio e il monumento della benemerita associazione AVIS per la deposizione di un omaggio floreale e giungerà, successivamente, alla Lega Navale Italiana dove si terrà la cerimonia del lancio della corona di alloro in onore dei caduti del mare.
La manifestazione si concluderà con il Pranzo Sociale dei Combattenti e Reduci e delle Associazione d’Arma presso il ristorante “La Perla sul Mare.

“La ricorrenza del 4 novembre – afferma il Sindaco Nazareno Franchellucci – ci riporta al sentimento dell’Unità Nazionale ed è un invito continuo a ritrovare in noi le ragioni profonde di una memoria condivisa, la capacità di ricomporre gli antichi valori della nostra indipendenza nazionale con i valori di oggi, che vogliamo orientare alla costruzione di una grande Europa unita.  La partecipazione della Cittadinanza alle Manifestazioni è un simbolico, ma importante, contributo a conferma della tenace volontà di operare per l’affermazione della pace nel mondo. Vorrei, infine, rivolgere un ringraziamento particolare al Presidente del Consiglio Vitaliano Romitelli, al Cav. Angelo Medaglia e a tutte quelle associazioni che si sono adoperate per l’organizzazione di questa manifestazione.”

“La ricorrenza dell’anniversario della fine della prima guerra mondiale, – conclude il Presidente del Consiglio Vitaliano Romitelli – è l’occasione per ricordare con commozione i caduti della guerra del 1915 – 1918 e di tutti conflitti mondiali.
I caduti con il loro sacrificio, hanno permesso di realizzare gli ideali di unita’ ed indipendenza, oggi patrimonio inestimabile della nostra nazione.
Abbiamo una identità, siamo davvero “popolo” con una comune storia, con un comune sentire, con comuni valori; il nostro cammino verso il progresso e verso il domani procede lungo una strada segnata dalla storia che vogliamo continuare a percorrere”.

Alla manifestazione prenderanno parte anche gli alunni delle scuole che siederanno tra i banchi delle autorità per simboleggiare l’importanza delle giovani generazioni per un futuro di Pace.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X