facebook twitter rss

Una corsa oltre la paura:
la “sangio-statunitense” Francesca Ciarrocchi
alla Maratona di New York

PORTO SAN GIORGIO/NEW YORK - La 37enne è pronta a prendere parte alla sua prima maratona della Grande Mela in una città nuovamente segnata dal terrorismo
Print Friendly, PDF & Email

Francesca Ciarrocchi

Una sangiorgese alla sua prima maratona di New York. La 37enne Francesca Ciarrocchi, infatti, è pronta a calzare gli scarpini e a sistemarsi, domenica, ai blocchi di partenza di una delle maratone più famose e prestigiose del mondo, una tappa obbligata per molti maratoneti in una metropoli nuovamente lacerata dal terrorismo. Ma Francesca, come migliaia e migliaia di statunitensi, non cede alla paura e sta già scaldando i muscoli. L’italo-americana Ciarrocchi, dopo aver trascorso gran parte della sua vita a Porto San Giorgio, da qualche anno, infatti, si è trasferita in pianta stabile a New York dove svolge la professione di avvocato. Difficile dire se Ciarrocchi sia più sangiorgese o newyorkese. Durante tutti gli anni trascorsi sulla costa fermana, infatti spesso e volentieri, quasi ciclicamente ha fatto delle “escursioni” negli States per andare a trovare quella parte di famiglia a stelle e strisce. Ma tanti suoi amici sangiorgesi e, più in generale, fermani, la considerano a tutti gli effetti una sangiorgese doc. Anche perché lei ha comunque diviso il suo cuore in parti uguali. E sicuramente domenica sarà un’ambasciatrice della sangiorgesità nella celebre maratona della Grande Mela. A fare il tifo per lei i familiari, la sorella Cristina. E ovviamente tutti gli amici, sia quelli statunitensi che potranno caricarla alla partenza come pure abbracciarla all’arrivo, sia quelli sangiorgesi che la inciteranno simbolicamente, ma di certo non con meno entusiasmo ed affetto, da 7mila chilometri di distanza.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X