facebook twitter rss

Dubbi e domande sulla Sclerosi Multipla, appuntamento con
“Incontri al Centro”

FERMO - Un team di esperti sarà a disposizione per rispondere a dubbi e domande sulla sclerosi multipla. L'incontro formativo si terrà sabato 11 novembre presso Sala Nord II dell’Hotel Royal dalle ore 16.30 alle 18.30
Print Friendly, PDF & Email

La Sclerosi Multipla, una malattia cronica che coinvolge il sistema nervoso centrale e che colpisce in Italia circa 114.000 uomini e donne e nelle Marche più di 2.800 persone1, è il focus dell’incontro formativo che si terrà a Fermo sabato 11 novembre presso Sala Nord II dell’Hotel Royal dalle ore 16.30 alle 18.30.
“Incontri al Centro” è un appuntamento aperto al pubblico, rivolto alle persone che convivono con questa diagnosi, ai loro familiari, amici e conoscenti e a tutte le persone interessate a conoscere questa patologia.

La sclerosi multipla, compromettendo le funzioni sensoriali, motorie, cognitive e psicologiche, rappresenta la seconda causa di disabilità tra i giovani adulti. La diagnosi, infatti, arriva generalmente (nel 74% dei casi) tra i 20 e i 40 anni, fasi chiave della vita per lo studio, la progettualità, l’inizio di un’attività lavorativa o di una relazione di coppia 1,2. Per questo, affrontare oggi la sclerosi multipla significa avere molte domande, non solo relative alla terapia ma anche riguardanti la vita di tutti i giorni e le prospettive future.

Il progetto “Incontri al Centro” nasce proprio con l’intento di dare una risposta a questa necessità informativa dei pazienti con il supporto dell’esperienza dei centri specializzati che apriranno le proprie porte per offrire un servizio di consulenza a tutto tondo su temi di interesse connessi alla gestione della sclerosi multipla nel quotidiano.

La diagnosi di sclerosi multipla è molto spesso il risultato di un percorso articolato cui si giunge grazie a un insieme di strumenti clinici; a questa segue un processo di elaborazione della malattia necessaria per arrivare all’accettazione della stessa. Tanti dei nostri pazienti si trovano a dover affrontare in questa fase lo stress, la rabbia, l’incertezza sul decorso della patologia e la paura della disabilità e del dolore. – spiega il Dott. Mario Signorino, direttore UOC Neurologia dell’Ospedale di Fermo – Per questo motivo, nel nostro centro, grazie ad un team multidisciplinare, vogliamo offrire un servizio che metta al centro le necessità della persona non limitandoci a quelle di natura clinica. Obiettivo del nostro incontro sarà per questo imparare conoscere la malattia e le buone abitudini fondamentali per contrastare la degenerazione cognitiva e funzionali a preservare l’umore e la socialità.”

“Incontri al Centro” è un ciclo di appuntamenti organizzato con il supporto di Novartis, azienda impegnata da anni nell’ambito delle neuroscienze. Questo progetto tenta di offrire un supporto alla gestione delle sfide di ogni giorno; le persone con sclerosi multipla, infatti, presso i centri in cui sono seguite, avranno l’occasione di incontrare le figure professionali di riferimento in piccoli gruppi in modo in modo da favorire il dialogo e il confronto.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti