fbpx
facebook twitter rss

“Ossi duri si diventa” si rinnova a Fermo l’impegno contro l’osteoporosi

FERMO - Presentazione del progetto in programma per il 10 novembre presso la sede della Camera di Commercio. Tra i partecipanti, la vicepresidente del Consiglio regionale, Marzia Malaigia, la presidente della Commissione pari opportunità, Meri Marziali, rappresentanti istituzionali e di Cgil, Cisl e Uil. Nel corso dell’iniziativa ai presenti sarà offerta la possibilità di effettuare il test Defra, che permette una prima valutazione della situazione di rischio fratture
mercoledì 8 Novembre 2017 - Ore 11:26
Print Friendly, PDF & Email

“Ossi duri… si diventa” rinnova a Fermo l’impegno contro l’osteoporosi. Al centro dell’attenzione dell’iniziativa, in agenda per il 10 novembre, il progetto di prevenzione promosso dai Coordinamenti donne dei sindacati pensionati Cgil, Cisl e Uil, sostenuto dalla Commissione pari opportunità e fatto proprio dalla Regione Marche che l’ha inserito nel Piano della prevenzione, attivo per tutto il 2018.
L’incontro, organizzato con la collaborazione del Comune ed ospitato presso la sede della Camera di Commercio, sarà aperto dagli interventi del vicesindaco Francesco Trasatti; della vicepresidente del Consiglio regionale, Marzia Malaigia; della presidente della Commmissione pari opportunità, Meri Marziali; di quella della Provincia, Moira Canigola e della dottoressa Anna Totò, delegata dell’Ordine dei medici di Fermo. Farà seguito l’illustrazione del progetto da parte di Aurora Ferraro, coordinatrice regionale donne della Spi – Cgil.
Si soffermerà, invece, sugli aspetti legati direttamente all’osteoporosi, alle conseguenze della malattia ed alla prevenzione la relazione del dottor Pietro Scendoni, medico fisiatra dell’Inrca di Fermo, che illustrerà anche il sistema Defra, test che fornisce una prima valutazione di rischio fratture, e gli interventi da attuare attraversi l’assistenza familiare, in relazione con il progetto “Argento vivo”. Dopo il dibattito, conclusioni affidate a Teresa Brazzini, coordinatrice regional Uilp Uil. I lavori, il cui inizio è previsto per le ore 15,30, saranno coordinati da Rosandra Ciarrocchi, coordinatrice regionale donne Fnp – Cisl. Nel corso dell’iniziativa ai presenti sarà offerta la possibilità di effettuare il test Defra, per una prima valutazione della situazione di rischio fratture. Oltre 50 le assemblee effettuate in diversi Comuni delle Marche ed altre in programma per le prossime settimane.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X