fbpx
facebook twitter rss

Il CEA Legambiente e la Locanda di Fillide si lasciano il terremoto alle spalle

AMANDOLA - Riaperte le due strutture dichiarate inagibili a seguito del sisma dello scorso anno. Weekend ricco di appuntamenti tra laboratori e presentazioni di libri
Print Friendly, PDF & Email

 

Ha riaperto ad Amandola il Centro di Educazione Ambientale, temporaneamente dichiarato inagibile a causa delle scosse dello scorso anno che avevano creato ingenti danni a strutture pubbliche e private della zona.

Con l’inaugurazione della nuova sede, ristrutturata grazie all’impegno e al sostegno dell’Amministrazione comunale, è stato organizzato per la cittadinanza un calendario ricco di eventi. In particolare, questa mattina si è svolta una piacevole escursione guidata con riconoscimento delle erbe e piante spontanee, in collaborazione con l’associazione “Alberi dei Sibillini”; oggi pomeriggio, invece, dalle ore 16, al CEA in via Indipendenza, i volontari si dedicheranno ai più piccoli con un laboratorio di creatività gratuito; infine domani 12 novembre, dalle ore 16, sempre al CEA, si terrà la presentazione del libro “Le Marche con i bambini”, scritto da Silvia Alessandrini Calisti, Vissia Lucarelli e Lucia Paciaroni.

Proprio in occasione di questo speciale weekend, riaprirà anche la Locanda di Fillide, che delizierà i palati dei clienti con le specialità gastronomiche del territorio.

“Il nostro Centro di Educazione Ambientale è stato sempre attivo e operativo sul territorio, come dimostrano le numerose collaborazioni in corso con gli istituti scolastici della zona. – dichiara Rosangela Censori, referente del CEA Legambiente di Amandola – Eventi come questi, oltre a rappresentare un concreto segnale di ripartenza e di rinascita per la nostra zona, contribuiscono ad incrementare la consapevolezza e la conoscenza di temi importanti come quello ambientale, proprio a partire dai più piccoli”.

Sostieni Cronache Fermane

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane la redazione di Cronache Fermane lavora senza sosta per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e in tempo reale sull’emergenza Coronavirus e molto altro. Impieghiamo tutte le nostre forze senza ricevere alcun finanziamento pubblico destinato all’editoria. Sappiamo che, adesso più che mai, l’informazione è fondamentale per la nostra comunità: per questo continuiamo a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. La situazione attuale ha comportato inevitabilmente una forte riduzione di quei contratti pubblicitari che ci hanno consentito in questi 4 anni di attività di offrirti un servizio gratuito. Se apprezzi il nostro lavoro e ritieni che sia importante conoscere quanto accada sul tuo territorio, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Oppure tramite Bonifico Bancario, inserendo come causale "erogazione liberale":

  • IBAN: IT67V0311169451000000003233
  • Intestatario: CF Comunicazione S.r.l.s. - Banca: UBI Banca S.p.A


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X