facebook twitter rss

Russare è pericoloso per la salute: se ne parla al Teatro comunale di Servigliano

SERVIGLIANO - La cattiva qualità del sonno determina sonnolenza diurna con conseguenze sulla sicurezza del lavoro di tutte le categorie in particolare di automobilisti, piloti e guidatori in genere. A Servigliano la relazione sulla corretta gestione della sindrome delle apnee ostruttive del sonno.
lunedì 13 novembre 2017 - Ore 10:12
Print Friendly, PDF & Email

Sono sempre più alte le percentuali di persone che tendono a russare durante il sonno. Dati che si aggirano intorno all’80% della popolazione e che spesso riguardano persone affette da una vera e propria sindrome, quella da apnea ostruttiva del sonno. Questo disturbo diventa a volte invalidante perché comporta risvegli frequenti, reflusso esofageo e la sensazione di soffocamento. Senza tralasciare il fastidioso rumore emesso, ai danni di chi dorme accanto.

Chi è affetto da tale sindrome – spiega Simonetta Calamita, otorinolaringoiatra e specialista in disturbi del sonno – manifesta stanchezza durante il giorno e, purtroppo, rischia di addormentarsi anche alla guida dell’auto”.

 

Un disagio che diventa quindi anche un pericolo per sé e per gli altri.

Oggi la cura è possibile – spiega la specialista – grazie ad una corretta gestione della sindrome attraverso una consulenza otorinolaringoiatrica con competenze specifiche, visite con apposita videoendoscopia e monitoraggio cardiorespiratorio notturno o polisonnografia, esame indispensabile per evidenziare la gravità e la causa della eventuale sindrome per avviare la corretta terapia”.

La sindrome colpisce maggiormente il sesso maschile con un rapporto di 3 a 1 rispetto alle donne ma interessa tutte le età compresa quella adolescenziale. Il sonno è agitato con secchezza delle fauci, disturbi dell’apprendimento e persino ritardo di crescita.

Molteplici sono le cause scatenanti che possono essere identificate nell’obesità, deposito di grasso al collo, alterazioni anatomiche del distretto di pertinenza otorinolaringoiatrico con patologie riguardanti il naso, il palato e la base della lingua.

L’OSAS, o sindrome delle apnee ostruttive del sonno, rappresenta anche un fattore di rischio rilevante cardiovascolare essendo causa di ipertensione, ictus, TIA, ischemie, insufficienza cardiaca.

La cattiva qualità del sonno determina sonnolenza diurna con conseguenze sulla sicurezza del lavoro di tutte le categorie in particolare di automobilisti, piloti e guidatori in genere.

 

Simonetta Calamita, otorinolaringoiatra, foniatra

L’argomento, grazie all’intervento della dottoressa Calamita, sarà oggetto di approfondimento all’evento di informazione “Russare è pericoloso per la salute”, relazione sulla corretta gestione della sindrome delle apnee ostruttive del sonno, al Teatro comunale di Servigliano, domenica 19 novembre, alle ore 16.

 

Ingresso gratuito

 

 

 

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X