facebook twitter rss

Interlenghi amministratore unico
della Sgds, Ceccarani è nuovo
direttore generale della società

PORTO SAN GIORGIO - Dal Comune: "La differenziazione dei ruoli tra rappresentanza legale e dirigenza operativa è resa necessaria per adempiere a quanto previsto dalle normative in termini di sistemi anti-corruzione e gestione del rischio"
lunedì 20 novembre 2017 - Ore 14:23
Print Friendly, PDF & Email

Marco Ceccarani

Nuovo sistema di governance alla San Giorgio Distribuzione Servizi. Il dottor Marco Ceccarani assume il ruolo di direttore generale e come amministratore unico è stato nominato l’avvocato Renzo Interlenghi.
“La differenziazione dei ruoli tra rappresentanza legale e dirigenza operativa – spiegano dal Comune – è resa necessaria per adempiere a quanto previsto dalle normative in termini di sistemi anti-corruzione e gestione del rischio. Inoltre, la crescente complessità organizzativa richiede un impegno di gestione sempre maggiore: risulta sempre più difficoltoso riunire nella sola figura dell’amministratore unico le funzioni di amministratore della società e direzione operativa, ruoli ricoperti finora ottimamente da Ceccarani.
La società partecipata sta affrontando un crescente impegno organizzativo dovuto ai maggiori adempimenti normativi e di servizio richiesti alle società “in house”, impegni non tutti gestibili con le attuali risorse in azienda.
L’introduzione di una figura dirigenziale, con specifiche deleghe e impegno quotidiano a livello operativo, ha quindi lo scopo di rafforzare il presidio sulla corretta erogazione dei servizi da parte della società nel rispetto delle norme di settore, di fronte a tali mutamenti ed esigenze.

Renzo Interlenghi

Il nuovo amministratore unico Renzo Interlenghi ha già esperienza come consigliere nella partecipata Steat, nel consiglio dell’Ordine degli avvocati e vanta una lunga esperienza professionale nell’avvocatura, anche nel diritto societario a supporto dei processi di evoluzione societaria che attendono la società nei prossimi anni.  La nuova governance non incide sui costi complessivi aziendali essendo ridistribuiti i compensi tra le nuove figure, organi di controllo e accorpamento di alcune funzioni operative di personale andato in pensione. L’ avvocato Renzo Interlenghi ha comunicato, all’atto della nomina, la riduzione del 10% del proprio compenso”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..



1 commento

  1. 1
    Vitaliano Gidiucci il 20 novembre 2017 alle 17:03

    C’è vita a sinistra !

Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X