facebook twitter rss

Lavori Ete Morto, i 5 Stelle bacchettano Terrenzi: “Risposta superficiale”

SANT'ELPIDIO A MARE - I 5 Stelle a Terrenzi: "Vorremmo che si attivi per comprendere il motivo del ritardo dell’opera, controlli le penali per tale ritardo, sicuramente presenti nel capitolato speciale d’appalto, e si adoperi in Regione per farlo terminare il prima possibile"
martedì 21 novembre 2017 - Ore 10:47
Print Friendly, PDF & Email

 

“Definire ‘superficiale’ la risposta data dal nostro Sindaco sulla questione del ritardo dei lavori in corso sull’Ete Morto, è quantomeno riduttivo”. Così Movimento 5 Stelle di Sant’Elpidio a Mare riprende le parole del sindaco Alessio Terrenzi in merito ai lavori sul letto del fiume e rilancia.

5 Stelle che riportano le parole del sindaco ‘Non sono io a dover render conto dei lavori che non sono stati commissionati dal Comune, non vedo il problema se i lavori verranno ultimati tra un mese anziché oggi‘. Da qui la replica: ” Purtroppo tali lavori sono nel territorio che lei amministra e dove risiedono i suoi cittadini, per i quali lei è garante della salute e della sicurezza, messa quest’ultima in seria difficoltà negli anni passati, proprio su questo tratto di fiume che attraversa Casette D’Ete. Ma lei non se ne preoccupa. Senza contare che in quel tratto è già successa una disgrazia (2011), che le piogge sono sempre più torrenziali e che la precedente riqualificazione, allargando l’alveo a monte del ponte, ha generato un imbuto che accelera il flusso della corrente, aumentando le possibilità di esondazione. Sappiamo che le riqualificazioni dei versanti non attirano l’attenzione dell’opinione pubblica, e comprendiamo anche bene che è più importante inaugurare centri commerciali, che badare ad un fiume che può fare danni una volta ogni 10 anni, ma il dissesto idrogeologico è un gigante dormiente che può fare molto male. Polemiche a parte, vorremmo che lei come Sindaco di tutti i cittadini elpidiensi, si attivi per comprendere il motivo del ritardo dell’opera, controlli le penali per tale ritardo, sicuramente presenti nel capitolato speciale d’appalto, e si adoperi in Regione per farlo terminare il prima possibile”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X