facebook twitter rss

Palazzo dei Priori, obiettivo riapertura a luglio:
indetta la procedura
per il secondo stralcio dei lavori

FERMO - L'assessore Luciani: "Si sta andando avanti con professionalità ed accuratezza perché gli interventi sono delicati. La prima fase ha riguardato la Pinacoteca, che ora accoglie i libri della sala del Mappamondo a cui toccherà il prossimo intervento così come la sala dei Ritratti”
mercoledì 22 novembre 2017 - Ore 16:53
Print Friendly, PDF & Email

“Si procede a ritmo spedito su Palazzo dei Priori. Dopo la conclusione dei lavori post sisma della prima fase, si prosegue con il secondo stralcio.

E’ stata, infatti, pubblicata all’albo pretorio del Comune di Fermo – fanno sapere dal Comune stesso – l’indizione della procedura negoziata (che si terrà il 1 dicembre) per la seconda fase delle opere di pronto intervento e messa in sicurezza post sisma relative alla Sala del Mappamondo ed alla Sala dei Ritratti di Palazzo dei Priori.

Come noto l’immobile ha subìto le conseguenze degli eventi sismici del 2016 e necessita di interventi di ripristino soprattutto al primo ed al secondo piano.

Dopo la prima fase che ha riguardato in particolare i locali della Pinacoteca Civica con la messa in sicurezza ed il ripristino delle condizioni precedenti, l’amministrazione comunale ora procede con gli interventi che riguarderanno le altre due sale di interesse del Palazzo, ovvero la Sala del Mappamondo, che come noto sta assistendo al trasferimento provvisorio dei suoi 15 mila volumi negli spazi proprio della Pinacoteca, e la Sala dei Ritratti.

Trasferimento di libri che il sindaco Paolo Calcinaro come si ricorderà aveva definito “un’operazione a cuore aperto, senza precedenti per la città, dalla fine del 1600 la Sala non era mai stata svuotata. Un fatto storico nel centro nevralgico di questa città – aveva proseguito il primo cittadino – dopo gli interventi della prima fase con il ripristino della musealità della Pinacoteca, proseguiamo con il secondo stralcio di circa 500 mila euro. Si continua dunque per restituire Palazzo dei Priori alla città ed al territorio per far sì che l’intero immobile con le sue sale possa tornare alla normale fruizione da luglio 2018”.

“Si sta andando avanti con professionalità ed accuratezza proprio perché gli interventi sono delicati – ha aggiunto l’assessore ai lavori pubblici Ingrid Luciani – la prima fase ha riguardato la Pinacoteca, che ora accoglie i libri della Sala del Mappamondo a cui toccherà il prossimo intervento così come la sala dei Ritratti”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X