facebook twitter rss

Déjà vu Porto Sant’Elpidio,
molte analogie tra il prima e il dopo
la promozione in Eccellenza

ECCELLENZA - Le problematiche che la formazione rivierasca sta vivendo quest'anno non sono altro che il ripetersi di un'esperienza già vissuta due anni fa. La vittoria del campionato di Promozione della passata stagione funge da crocevia tra due annate in bilico tra la salvezza e la retrocessione
venerdì 24 novembre 2017 - Ore 01:51
Print Friendly, PDF & Email

PORTO SANT’ELPIDIO – Il momento non proprio positivo che sta vivendo quest’anno il Porto Sant’Elpidio, è un film già visto, o quasi. La stagione 2017/18, infatti,  sembra avere più punti in comune di quanto si potesse pensare con quella 2015/16, ovvero la stagione della salvezza raggiunta in extremis con il gol di Stefano Cuccù alla penultima giornata.

L’attuale tecnico calzaturiero, il 9 aprile di due anni fa, segnò con una splendida rovesciata la rete che valse il pari contro il Montecosaro (1-1 a sette minuti dalla fine) e che decretò la matematica salvezza dei rivieraschi con una giornata di anticipo.

Il gol acrobatico di Stefano Cuccù che valse la salvezza

Quella stagione di Promozione ebbe un inizio davvero travagliato per i rivieraschi, ma poi prese un’altra piega con l’arrivo proprio di Stefano Cuccù, come guida tecnica e nel contempo giocatore, al posto di Guerrino Cannoni.

Il Porto Sant’Elpidio nel solo girone di ritorno totalizzò 24 punti, ossia uno in meno della Sangiustese (squadra che quell’anno vinse il campionato).

Tutto questo ci riporta automaticamente ai giorni nostri, perché sembra che ci siano diversi punti d’incontro tra quella stagione, la 2015/2016 e quella di quest’anno, la 2017/2018. Infatti, seppur si tratti di un’altra categoria, di scenari differenti e di giocatori diversi, l’avvio di campionato riporta le stesse analogie, o giù di lì.
L’anno 2016/17, che verrà ricordato come la stagione dei record dei biancoazzurri e del ritorno in Eccellenza dopo nove anni, sembra fare da spartiacque tra un ante e un post “vittoria del campionato di Promozione”.

Se si analizzano le prime 11 giornate della stagione di Promozione 2015/16 si noterà come la situazione del Porto Sant’Elpidio sia pressoché un facsìmile delle prime 11 (quelle fin qui giocate) del campionato di Eccellenza in corso (2017/18) .

1 – Due anni fa, nelle prime undici giornate la compagine elpidiense segnò 9 reti e ne subì 16. Quest’anno in altrettante gare ha siglato 6 gol e ne ha incassati 13. Sono diminuiti di tre sia i gol fatti sia quelli al passivo, ma la differenza reti è rimasta costante: -7.

2 – Due stagioni or sono, sempre nello stesso lasso di partite, i rivieraschi occupavano l’ultima posizione in classifica, a pari merito con l’Aurora Treia, ma con una differenza reti peggiore. Ora, nel campionato in corso, la formazione elpidiense è al terzultimo posto, a due lunghezze dal Ciabbino fanalino di coda.

3 – Il Porto Sant’Elpidio targato 2017/18 sta faticando a trovare la via del gol (solo 6 in 11 incontri) ed è da tre gare consecutive che che non gonfia la rete (Montegiorgio, Marina, Loreto). Per trovare un Porto Sant’Elpidio che non va a segno per tre gare consecutive, guarda caso, bisogna tornare ai primi tre match della stagione 2015/16 (Montottone NG, Atletico Piceno, Muccia). Allora i minuti di digiuno furono 330 (recuperi inclusi) e la situazione fu sbloccata nella quarta giornata da Riccardo Cuccù contro il Portorecanati (su rigore al 45′). Oggi, il gol è assente da 365 minuti (sempre contandoci i recuperi) e l’ultimo, manco a dirlo, lo ha segnato Riccardo Cuccù al 14esimo della gara contro il Grottammare.

 

Sabato al Ferranti arriverà la Pergolese.

Che l’obiettivo stagionale dei biancoazzurri fosse la salvezza nessuno lo aveva messo in dubbio, ma in questo momento i presupposti per centrare tale traguardo non ci sono. Il ricordo delle sofferenze patite due anni fa per mantenere la categoria è ancora fresco e se non si vuole tribolare fino all’ultimo anche quest’anno, occorre presto un’inversione di marcia.
Ci sarà? La risposta, appunto, passa per la gara contro la formazione di Pergola. Appuntamento a sabato ore 14,30.

Leonardo Nevischi

La classifica di Promozione di due anni fa dopo 11 giornate

 

La classifica attuale di Eccellenza, sempre dopo 11 giornate


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..



1 commento

  1. 1
    Nazzareno Peroni il 24 novembre 2017 alle 7:39

    Pe. Canta. Ce. Vo. La. Voce

Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X