facebook twitter rss

I giovani di Forza Italia si presentano:
“Presenti nel territorio in modo capillare”

FERMO - Alla presentazione del nuovo assetto hanno preso parte anche il coordinatore regionale dei giovani Alessio Pagliacci,  la vice coordinatrice regionale di Forza Italia Barbara Cacciolari, il coordinatore del gruppo comunale di Fermo Alessandro Bargoni e, in collegamento telefonico da Roma, il senatore Remigio Ceroni
domenica 26 novembre 2017 - Ore 11:17
Print Friendly, PDF & Email

 

Un assetto organizzativo capillare, con giovani espressione di ogni territorio, per affrontare temi come il lavoro e   sicurezza. Dopo la nomina, lo scorso maggio, di Lorenzo Pelacani alla guida dei giovani di Forza Italia della provincia di Fermo, è ora la volta di presentare i nuovi coordinamenti territoriali.

Area del centro provincia che è stata affidata ad Alan Petrini  consigliere comunale a Montegiorigo e consigliere provinciale. Valdaso che vedrà invece come punto di riferimento Giuseppe Galasso, consigliere comunale di maggioranza a Pedaso. C’è poi Matteo De Santis, consigliere comunale di Montefortino, come referente dell’area montana. Zona costiera affidata invece a Chiara Mazzoni già candidata alle passate elezioni comunali di Porto San Giorgio. Il coordinamento dei giovani del comune capoluogo è stato invece affidato a Edoardo Cicconi, da tempo militante nei giovani di Forza Italia.

Alla presentazione del nuovo assetto hanno preso parte anche il coordinatore regionale dei giovani Alessio Pagliacci,  la vice coordinatrice regionale di Forza Italia Barbara Cacciolari, il coordinatore del gruppo comunale di Fermo Alessandro Bargoni e, in collegamento telefonico da Roma, il senatore Remigio Ceroni. Con loro anche Maurizio Laurenzi e e Alessio Ceroni.

“Questo che oggi abbiamo presentato – ha spiegato Lorenzo Pelacani – è l’organigramma dei giovani di Forza Italia nel territorio. Tutto ciò che non è riconducibile a questo simbolo e a queste persone non è rappresentativo del movimento giovanile di Forza Italia. Ragazzi che vivono nel territorio e che lo rappresentano. Abbiamo tante battaglie in serbo in vista delle  prossime elezioni politiche che ci vedranno protagonisti partendo dal lavoro giovanile. Ricordiamo la manifestazione sul lavoro per i giovani dello scorso 28 ottobre. La situazione ci preoccupa e non ci fa stare tranquilli. C’è poi la sicurezza che ha reso la nostra regione non più un’isola felice. Un’attenzione verso una ricostruzione post sisma che non è del tutto efficiente ma crea un sistema farraginoso con tanti sfollati nella zona costiera o in alloggi provvisori. Siamo un perno importane del partito e daremo il nostro contributo per arrivare a un risultato speriamo positivo per la nostra regione alle politiche”.

Giovani fermani che hanno ricevuto anche il sostegno del presidente del parlamento europeo Antonio Tajani.  “Come movimento giovanile – ha concluso Alessio Pagliacci –  auspichiamo che i candidati scelti dal nostro partito per le prossime elezioni politiche saranno dei referenti per il territorio e non  presti dall’esterno”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X