facebook twitter rss

La Fermana e la città rendono omaggio
alla memoria di Mario Rossetti

IL RICORDO - A quattro anni dalla sua morte, l’indimenticato giornalista fermano rivive nella mente e nei cuori gialloblù e nello stadio dal quale descriveva le gesta dei canarini. Ai familiari la targa commemorativa dal capitano Marco Comotto e la sentita vicinanza dell’amministrazione comunale
venerdì 1 dicembre 2017 - Ore 16:42
Print Friendly, PDF & Email

Da sinistra Girotti, Comotto, Scarfini, Rossetti e Matacotta nella Sala Stampa del Bruno Recchioni intitolata a Mario Rossetti

FERMO – Quest’oggi nella sala stampa a lui dedicata, il capitano ed il team manager della Fermana, rispettivamente Marco Comotto e Walter Matacotta, hanno omaggiato Alida Girotti e Marco Rossetti, compagna e fratello del compianto Mario, con dei fiori gialloblù ed una targa in suo onore.

Alida Girotti e Marco Comotto

Durante il momento commemorativo non è mancata, come sempre, la presenza dell’amministrazione comunale nella figura dell’assessore allo sport Alberto Maria Scarfini, che ha speso a riguardo parole significative: “Mario era amato da tutti, perché lui per primo amava la sua città e lo sport che in essa veniva praticato, seguendo tutte le discipline possibili, tenendoci sempre informati dalla partita della prima squadra a quella dell’ultima categoria, con eguale passione e dedizione: è per questo che non solo io, ma anche tutta l’amministrazione comunale Fermana, a partire dal sindaco, anche lui grande tifoso canarino, lo abbiamo sempre nel cuore”.

Marco Rossetti ringrazia tutti per le manifestazioni di affetto che continua a ricevere ad ogni ricorrenza: “Potrei raccontarvi tanti aneddoti su Mario, ma ora sento principalmente il bisogno di ringraziare tutti coloro che esprimono un pensiero su di lui, che era non solo un giornalista ma anche un grande tifoso della Fermana FC, società che ringrazio vivamente per tutte le iniziative che organizza in nome di mio fratello, Mario Rossetti, per tenerne sempre viva la memoria”.

A ricordarlo anche l’amico nonché consigliere comunale del centro storico Luigi Rocchi: “A 4 anni dalla sua prematura scomparsa, ricordo con affetto Mario Rossetti giornalista con lo sport nel sangue. Manca alla Fermana, agli amici , allo sport fermano, il mio abbraccio vada alla famiglia di Mario in particolar modo alla mamma”.

Anche la redazione sportiva guidata da Paolo Gaudenzi, si unisce al coro delle voci che sottolineano il ricordo di Mario: “Personaggio fuori dagli schemi, dotato di stile proprio, legato a filo indelebile alle sorti della Fermana di ogni tempo e non da meno impegnata in ogni categoria, dagli apici del professionismo alla ripartenza dai bassifondi del dilettantismo”. La Redazione tutta di Cronache Fermane esprime, per la ricorrenza, la rinnovata vicinanza alla signora Alida ed al dottor Marco Rossetti.

Silvia Remoli

 

Fotogallery

La sala stampa dello stadio intitolata a Mario Rossetti

La postazione con la targa di Mario Rossetti in tribuna stampa

I fiori in tribuna stampa sulla postazione di Mario Rossetti

Marco Comotto e Marco Rossetti


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X