facebook twitter rss

L’abbraccio della gente a Mons Rocco, festa al Fermo Forum: prima visita ufficiale ad Amandola

FERMO - Davvero suggestiva l'infiorata allestita per l'occasione,  tanto da meravigliare Mons. Pennacchio arrivato accompagnato dalla sua famiglia e da don Michele Rogante
sabato 2 dicembre 2017 - Ore 19:33
Print Friendly, PDF & Email

di Alessandro Giacopetti

foto di Simone Corazza

Una riproduzione gigante dello stemma episcopale interamente realizzata con petali fiori. E’ stata questa la prima grande sorpresa riservata a Mons Rocco Pennacchio al suo arrivo al Fermo Forum. Dopo il momento istituzionale e dopo la solenne cerimonia religiosa ci si a spostati a Molini Girola per la festa. Amici, fedeli, sindaci, sacerdoti, cittadini hanno salutato in un contesto meno formale il nuovo Arcivescovo. Davvero suggestiva l’infiorata allestita per l’occasione,  tanto da meravigliare Mons. Pennacchio arrivato accompagnato dalla sua famiglia e da don Michele Rogante. Un capolavoro che il Vescovo ha voluto mostrare a sua mamma, al padre e alla sorella.

Al suo ingresso al Fermo Fermo c’era stata un altra sorpresa: il saluto degli sbandieratori e dei tamburini della Cavalcata dell’Assunta. Poi gli abbracci e i saluti con tutti coloro che si erano radunati per attenderlo. Applausi, risate, presentazioni. E’ forse questa la dimensione ideale di quello che per i suoi parrocchiani di Matera è ancora don Rocco, un sacerdote tra la gente. Dopo la lunga giornata non è mancata una degustazione dei prodotti locali aperta a tutti i partecipanti e agli ospiti provenienti dalla diocesi di Matera. Una festa che è proseguita fino alla prima serata.

Già domani pomeriggio il nuovo Arcivescovo sarà impegnato in quella che è la sua prima visita ufficiale. Mons Pennacchio, come già preannunciato subito dopo la sua nomina di qualche mese fa, andrà a visitare il comune di Amandola colpito dal terremoto.

E proprio i cittadini d Amandola sono quanto mai emozionati per questo appuntamento: “Siamo veramente emozionati e orgogliosi che per la prima visita ufficiale sia stata scelta la città di Amandola. Un segnale importante per il territorio” . La messa presieduta dal nuovo Arcivescovo è inj programma alle ore 18 nella chiesa del Beato Antonio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..



2 commenti

  1. 1
    Mariarita Antonini il 3 dicembre 2017 alle 11:10

    la religione,l’oppio dei popoli e non il sospiro delle creature oppresse

  2. 2
    Loredana Mainero il 3 dicembre 2017 alle 16:36

    Speriamo che non sia pro immigrazione!!

Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X