facebook twitter rss

Fratelli d’Italia boccia il masterplan firmato Franchellucci: “Non c’è una visione della città”

PORTO SANT'ELPIDIO - Marcotulli: "Forse sarebbe servita una programmazione seria, uno studio approfondito, non la semplice previsione della possibilità di trasformare le aree produttive in appartamenti o uffici. Si poteva fare molto meglio". Balestieri: "La troppa puntualità nelle scelte che l'amministrazione ha deciso di fare sono sempre riservate a pochi"
lunedì 4 dicembre 2017 - Ore 15:52
Print Friendly, PDF & Email

 

“Un masterplan dovrebbe essere uno strumento generale sugli indirizzi e lo sviluppo di una città, non una serie di variazioni puntuali alle richieste dei cittadini”. Il coordinatore provinciale di Fratelli d’Italia boccia il masterplan urbanistico redatto dall’Amministrazione comunale, che stasera verrà discusso in aula consiliare. “Con l’assessore Pasquali abbiamo avuto in questi anni un discreto dialogo, ma non posso che criticare questa operazione. Non c’è una visione della città, si toccano una serie di microrealtà. E’ un metodo sbagliato”.

Marcotulli esamina punto per punto le aree in cui si prevede la possibilità di una variazione urbanistica. “L’unica previsione congrua è quella di Cretarola, dove si sono ipotizzati spazi per servizi ed attrezzature privati ad uso pubblico, al posto dell’area agricola precedente. E’ l’unico punto in cui si ragiona su una superficie abbastanza ampia”. Critico invece il tecnico sulla zona Belvedere-via dei tigli. “Lì si prevede il raddoppio delle superfici residenziali. Ci può anche stare che si cerchi di stimolare gli investimenti, ma qual è il ritorno per la collettività? Lo stesso alla Corva: si concede una concessione per inglobare la volumetria di un lotto adiacente non completato. Qual è il ritorno per il pubblico?”

In altri casi, come per un passaggio da ricettivo a residenziale sul lungomare (nei pressi dello chalet 7 mari) e su strada Pescolla (area ex Tiburon) Marcotulli contesta i ritardi: “Dare ad un’area una destinazione più compatibile può anche essere giusto, ma servivano 5 anni per accorgersene? Si poteva fare molto prima”. Sempre lungo strada Pescolla, perplessità sul parco urbano. “Prima era zona agricola, ora si trasforma in parco urbano. Si dice che non c’è alcun consumo di suolo e non è vero, perchè un’indice di fabbricabilità, per quanto basso, c’è. Poi mi chiedo perchè si preveda solo su una fascia ridotta? C’è già un progetto pronto? C’è una visione programmatica per lo sviluppo di quella zona?”

Critiche anche sulla previsione di tre aree con possibilità di trasformazione commerciale nella zona nord, lungo la Statale. “Ma non era il sindaco Franchellucci a promettere che dopo l’ex Ligmar, mai e poi mai avrebbe consentito ulteriori insediamenti commerciali?” si chiede Marcotulli.
Ultima riflessione sulle modifiche ipotizzate alla destinazione dei lotti alla zona industriale. “Hanno avuto 5 anni – conclude il coordinatore di Fdi – Le nostre due aree industriali vivono una profonda difficoltà. Forse sarebbe servita una programmazione seria, uno studio approfondito, non la semplice previsione della possibilità di trasformare le aree produttive in appartamenti o uffici. Si poteva fare molto meglio. La politica dovrebbe risolvere le esigenze e dare una visione di sviluppo, non muoversi a ridosso di una campagna elettorale”.

“Mi sembra un piano poco funzionale – conclude il capogruppo Fdi Andrea Balestrieri – Il masterplan è un atto di indirizzo per ridisegnare il piano urbanistico della città, ma alla fine dei giochi la troppa puntualità nelle scelte che l’amministrazione ha deciso di fare sono sempre riservate a pochi. A rimetterci é una visione urbanistica che nel suo globale non ha nulla di funzionale nè di organico. Con il rinvio ottenuto alla scorsa seduta abbiamo potuto vedere, insieme al geometra Marcotulli, che questo atto è un’accettazione di ciò che i cittadini hanno richiesto attraverso lo sportello di piano”.

M.M.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X