facebook twitter rss

Il vescovo Rocco a Sant’Antonio per l’Immacolata: “Il vostro affetto mi farà migliorare”

FERMO - Il nuovo arcivescovo ospite della comunità parrocchiale di Sant’Antonio da Padova, retta da Don Francesco Monti, per la Santa Messa in onore della Madonna: “Il vostro affetto mi farà migliorare: cercheremo insieme di essere tutti come Maria”
venerdì 8 dicembre 2017 - Ore 13:38
Print Friendly, PDF & Email

La squadra di nuoto Virtus Buonconvento con Monsignor Pennacchio e l’allenatore Cosimo Cruciniio

di Silvia Remoli

Il Vescovo Rocco Pennacchio nella Chiesa di Sant’Antonio a Fermo

E’ stato nominato solo il 14 settembre e si è insediato concretamente nella città di Fermo appena una settimana fa, eppure Monsignor Rocco Pennacchio non perde tempo ed entra nel cuore dei fermani credenti stringendo loro le mani e mostrandosi schietto e diretto.

Io sono così come mi vedete, purtroppo o per fortuna: ho un carattere forte ed un gran temperamento” esordisce Mons. Rocco, come a dire che a volte vorrebbe essere più docile e diplomatico “ma spero che mi accettiate per la mia natura e che mi aiutiate a migliorare. L’affetto che avverto provenire da voi, sono certo, ne sarà capace”.

Un messaggio iniziale questo che ha fatto sorridere la platea e Padre Francesco Monti, per tutti ‘Don Checco’, perfetto padrone di casa, che ha visto ancora una volta risplendere di gioia , oltre che di luce e di colori la sua Chiesa rinnovata, mosaico inconfondibile di vetri variopinti.

La benedizione del vescovo è stata ricevuta anche da tantissimi giovani sportivi, tutti in tuta di rappresentanza, uniti in gruppo, insomma un bel colpo d’occhio: a Società di Calcio AFC Fermo, gli Under 15 della Fermana FC di Mister Fabio Scoponi, la Virtus Buonconvento Nuoto con la squadra dei diversamente abili, hanno colorato ulteriormente la chiesa, oggi a maggior ragione luogo-simbolo di unità e condivisione, valori propri anche dello sport.

Durante la speciale celebrazione Pennacchio ha invitato tutti a seguire l’esempio di Maria: “In questa data, 8 dicembre, dobbiamo ricordarci bene il suo comportamento al momento dell’Annunciazione: inizialmente ha avuto paura, ha titubato, ma poi si è fidata del messaggio del Signore e ha accolto le sue parole. Noi tutti dobbiamo fare come lei: non dobbiamo aver timore di mostrare a Dio le nostre fragilità, non vergognamoci  se a volte ci  arrabbiamo con Lui perché ci chiede troppo, ma poi, come Maria, accettiamo i sacrifici e mostriamo la massima disponibilità”.

Don Checco Monti ed il vescovo Pennacchio

Gli Under 15 della Fermana FC con mister Scoponi

La chiesa di Sant’Antonio da Padova gremita nel giorno dell’8 dicembre

La AFC Fermo in chiesa per la messa del vescovo Pennacchio


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X