facebook twitter rss

“Un concerto per un Respiro”,
il coro Quelli che non solo Gospel
in favore della ricerca sulla fibrosi cistica

SANT'ELPIDIO A MARE - Questa sera, alla Collegiata in piazza Matteotti, concerto di beneficenza a ingresso libero organizzato dalla fondazione per la Ricerca sulla Fibrosi Cistica onlus. A curare nei dettagli l'evento Eleonora Mannocchi
venerdì 8 dicembre 2017 - Ore 15:34
Print Friendly, PDF & Email

La ‘Collegiata’ di Sant’Elpidio a Mare

Metti una serata di musica, metti una cornice come quella offesta dalla chiesa Collegiata di Sant’Elpidio a Mare, in piazza Matteotti. Metti soprattutto che il concerto di “Quelli che non solo Gospel” è di beneficenza a sostegno della ricerca sulla fibrosi cistica, a ingresso libero. E si arriva alla quadratura del cerchio per una serata da non perdere. Questa sera, infatti, la fondazione-onlus per la ricerca sulla fibrosi cistica, con in prima persona Eleonora Mannocchi, ha organizzato un serata di beneficenza con, al centro, il concerto del celebre coro di Montegranaro. Una serata che gode del patrocinio del Comune di Sant’Elpidio a Mare e di Quota Cs sport. E tutto è nello slogan dell’iniziativa: “La voce del cuore…la musica nell’anima”. “La fondazione per la Ricerca sulla Fibrosi Cistica – Onlus  promuove, seleziona e finanzia – si legge nel sito www.fibrosicisticaricerca.it – progetti avanzati di ricerca per migliorare la durata e la qualità di vita dei malati e sconfiggere definitivamente la fibrosi cistica. Riconosciuta dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (Miur) come ente promotore dell’attività di ricerca scientifica sulla malattia, si avvale di una rete di oltre 700 ricercatori e del lavoro di oltre 140 Delegazioni e Gruppi di Sostegno distribuiti in tutte le Regioni italiane, con 10.000 volontari che raccolgono fondi e fanno informazione sulla malattia. Si prefigge tre obiettivi: promuovere e finanziare la ricerca scientifica sulla fibrosi cistica; formare giovani ricercatori e personale sanitario; diffondere la conoscenza della malattia tra la popolazione.
In particolare, la promozione della ricerca scientifica avviene principalmente attraverso il finanziamento di progetti di ricerca selezionati fra quelli pervenuti a seguito di un bando annuale. La selezione si basa sulla valutazione rigorosa, obiettiva e indipendente operata dal Comitato scientifico della Fondazione con il contributo di esperti internazionali.

La storia della Fondazione inizia nel gennaio del 1997 a Verona, ma prende le mosse più indietro nel tempo. Quando il professor Gianni Mastella, che aveva dato vita e diretto per molti anni il Centro Regionale Veneto Fibrosi Cistica, propose a Matteo Marzotto di istituire insieme all’imprenditore milanese Vittoriano Faganelli una fondazione scientifica, la fibrosi cistica era una malattia genetica ancora poco conosciuta e in Italia quasi completamente orfana di ricerca. Marzotto veniva coinvolto nell’avventura perché conosceva la crudeltà della malattia, avendo perso la sorella Annalisa. Come lui l’attuale presidente FFC Vittoriano, che di fibrosi cistica aveva visto morire due dei suoi tre figli. Era urgente coprire il vuoto scientifico e mettere le basi anche in Italia per una ricerca avanzata che ottenesse progressi per arrivare dallo studio delle molecole al letto del malato.

Dal 2002 ad oggi la Fondazione ha investito 24 milioni di euro, con i quali ha sostenuto 336 progetti di ricerca, che hanno coinvolto una rete di oltre 200 laboratori. È riconosciuta dalla comunità scientifica internazionale e contribuisce al progresso delle conoscenze che rendono la fibrosi cistica sempre più curabile. Molto è stato fatto, ma molto resta da fare, per questo è fondamentale il contributo di tutti”.

Quelli che non solo…Gospel (foto dal sito www.quellichenonsologospel.it)

E questa sera farà leva sul talento di “Quelli che…non solo Gospel: “Un coro fondato nel settembre 2006 a Montegranaro. L’idea –  come riportato nel sito www.quellichenonsologospel.it – è nata da un gruppo di persone che, amanti della musica e abituate a cantare per il Signore ogni domenica alla Messa, da tempo coltivavano un sogno: realizzare un concerto di Natale diverso dal solito.
Da allora , visto l’enorme ed inaspettato successo, il coro ha voluto continuare con impegno il suo grande progetto fino ad oggi, esibendosi in numerosi concerti e riscuotendo entusiastici consensi di pubblico di ogni età. Il 31 Marzo 2009 segna una tappa fondamentale nel suo percorso: la costituzione dell’associazione musicale senza scopo di lucro “Quelli che… non solo Gospel”, che ha dato una vera identità al gruppo, ravvivando ancora di più il suo spirito e la sua unione.
Ad oggi il coro “Quelli che… non solo Gospel” , diretto da Massimiliano Luciani , è accompagnato da 7 musicisti professionisti (batteria, basso, percussioni, tastiera, chitarra elettrica, violino e sassofono).
Il coro “Quelli che…non solo Gospel” offre uno spettacolo entusiasmante ed unico nel suo genere: con la sua musica e le sue coreografie riesce ad alternare momenti di intensa emotività e sacralità, a vere e proprie esplosioni di ritmi e luci, che coinvolgono inevitabilmente il pubblico, in un crescendo di divertimento e di forti emozioni.
Con la loro varietà di generi e musiche, i “Quelli che…non solo Gospel” portano avanti il loro progetto con la semplicità e l’allegria che sono state presenti fin dall’inizio e pur essendo accompagnati da grandi musicisti, non dimenticano mai di essere un coro amatoriale, che è riuscito comunque a realizzare un grande sogno e a cantare il Vangelo, il Gospel in inglese, con uno strumento indispensabile…la voce del cuore”.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X