facebook twitter rss

Luminarie osé, il web non perdona:
l’amministrazione corre ai ripari

CIVITANOVA - Sono diventate un caso nazionale le luci installate sulle palme di piazza XX Settembre, un effetto troppo esplicito ripreso dagli utenti con centinaia di commenti ironici. Il Comune ha così deciso di rivedere la disposizione
sabato 9 dicembre 2017 - Ore 19:18
Print Friendly, PDF & Email

Le luminarie riviste questa sera

Le luminarie com’erano ieri subito dopo l’accensione

 

Il tweet di Giordano Bruno Guerri

 

Luminarie a Civitanova, l’amministrazione fa dietrofront. Hanno fatto talmente discutere, tra ironia e chiari rimandi osé, che Ciarapica e suoi sono dovuti correre ai ripari. In piazza XX Settembre le palme addobbate dalle lucine colorate stanno cambiando “forma”. Troppo esplicita l’immagine che ne scaturiva, tanto che il web ha preso la palla al balzo. Occasione troppo ghiotta per lasciarsela sfuggire: le foto di ieri pubblicate da Cronache Maceratesi sono diventate praticamente un caso nazionale (leggi l’articolo). E oggi puntuale la retromarcia: questa sera sono state spente le prime luci nella parte alta delle palme. Le luminarie natalizie hanno scatenato la fantasia e il divertimento con fotomontaggi e fotografie. Tanto che il fenomeno web locale “degrado postmezzadrile”, incredulo, ha ringraziato Civitanova per aver preso sul serio un premio affibbiato alla città qualche tempo fa, quello appunto di città “fallica” con decenza parlando. Ma alcuni hanno voluto scomodare addirittura il boss incontrastato sull’argomento, l’esperto in materia Rocco Siffredi che anche lui approva (pollice alzato) le luminarie dei giardini di Civitanova.

Non è mancato Trippadvisor, altra pagina Facebook molto seguita che plaude alla costruzione dell’architettura scenica dei giardini. Oppure c’è anche chi propone un gemellaggio con i vincitori dell’anno scorso, ovvero Porto Sant’Elpidio che lungo la statale addobbò i marciapiedi con una versione in miniatura dei totemici simboli civitanovesi. Dal locale al nazionale perchè anche l’Huffington post si è accorto della deriva hot del Natale civitanovese grazie al post twitter dello storico Giordano Bruno Guerri, presidente del Vittoriale che tra l’altro, Civitanova la conosce bene visto che è stato anche ospite di Popsophia nei primissimi anni. Guerri twitta: «a Civitanova festeggiano il Natale così, forse si sono dimenticati che Gesù è stato concepito in un altro modo». E qualcuno ha ben pensato di segnalare l’accaduto anche sulla seguitissima pagina Facebook nazionale di Vincenzo Maisto, ovvero Il signor Distruggere, seguito da oltre 730mila persone, per suggerire alle “pancine” (il fenomeno della rete scoperto dallo stesso Maisto e sbeffeggiato in numerosi suoi interventi, legato alle credenze e alle suggestioni più becere sulla maternità) di venire a Civitanova. Perchè alla fine, anche quest’anno, come ogni anno, come ricorda palazzo Sforza story, è venuto Natale.

(servizio in aggiornamento)

 

 

 

 

Luminarie osé, il web non perdona: l’amministrazione corre ai ripari


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X