facebook twitter rss

Si accende l’albero di Natale
in piazza a Pedaso

PEDASO - Un abete di circa 7 metri, addobbato con stelle e palle intagliate da artisti volontari pedasini. Il vice sindaco: "Il piacere più grande lo abbiamo provato nel vedere i nostri luoghi tornare a rianimarsi per queste ricorrenze tradizionali"
sabato 9 dicembre 2017 - Ore 10:32
Print Friendly, PDF & Email

Come da tradizione, ieri sera, venerdì 8 dicembre, nella solennità della festa dell’Immacolata, verso le 17.30 a Pedaso sono tornate ad accendersi le luci del grande albero di Natale di Pedaso. Un abete di circa 7 metri, addobbato con stelle e palle intagliate da artisti volontari pedasini.

La cerimonia dell’accensione si è svolta in una piazza Roma gremita di bancarelle, famiglie e tanti bambini per attendere il momento di festa con tanto di conto alla rovescia. L’illuminazione è stata poi accompagnata dalle melodie natalizie intonate magistralmente dalla corale. Un’atmosfera magica  favorita anche dal clima inaspettatamente mite della serata.

“ È stato un bel momento – il commento del Vicesindaco Carlo Maria Bruti, che ha curato insieme all’assessore Mariagrazia D’Angelo e ai consiglieri Giuseppe Galasso e Paola Faggiani l’allestimento della piazza – Il piacere più grande lo abbiamo provato nel vedere i nostri luoghi tornare a rianimarsi per queste ricorrenze tradizionali. Le tradizioni infatti sono tali per un motivo, e l’alto gradimento dei presenti, assieme all’enorme riscontro sui social network, ce lo ha confermato. Organizzare tutto questo non è facile per un paese come Pedaso, che certamente ha risorse più limitate rispetto ad altre realtà. 408 addobbi per l’albero, tutti originali e realizzati a mano in poco meno di 3 giorni! Il merito va riconosciuto all’estro e alla creatività dei nostri concittadini, in primis Marco Napoleoni e Adelaide Natali, che hanno realizzato il tutto. Poi non possiamo certo dimenticare l’appoggio della nostra Pro Loco e dei ragazzi della corale. Da questa sinergia è venuto fuori un risultato che non teme confronti neanche con comuni più grandi del nostro. Possiamo ritenerci davvero più che soddisfatti.”


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X