facebook twitter rss

Montegiorgio cinico e corsaro,
a Tolentino si passa all’inglese

ECCELLENZA - I due centri di Adami e Sbarbati fanno riprendere i pieni regimi al motore della capolista, a secco di punti dopo le recenti sconfitte inflitte dalla Biagio Nazzaro e dall'Urbania
domenica 10 dicembre 2017 - Ore 20:25
Print Friendly, PDF & Email

La tribuna dello stadio tolentinate, teatro dell’impresa corsara odierna del Montegiorgio

TOLENTINO (MC) – Il Montegiorgio passa al Della Vittoria, girando perentoriamente la doppia pagina amara caratterizzata da un bis di sconfitte ( Biagio Nazzaro Chiaravalle in esterna prima e in casa, domenica scorsa, con il sonoro poker rifilato a domicilio dall’Urbania ) grazie a due perle dei gemelli del gol, Adami e Sbarbati, a segno con una rete per tempo. Non c’è stato dunque niente da fare per la truppa maceratese del tecnico Andrea Mosconi, subentrato a suo tempo all’esonerato Luigi Zaini: la voglia e le motivazioni di ritornare a fare la voce grossa in campionato hanno fatto prevalere la selezione capolista in tinta rossoblù montegiorgese.

IL TABELLINO

TOLENTINO 0 (4-4-2): Rossi, Gobbi (30′ st Palazzetti), Sene Pape, Mercurio, Ruggeri; Mongiello, Cesca, Corpetti (42′ st Rozzi), Tizi (22′ st Buresta); Raponi (45′ st Nunzi), Dell’Aquila (32′ st Castelli). A disposizione: Giorgi, Colonnelli. All. Mosconi

MONTEGIORGIO 2 (4-4-2): Verdicchio; Zancocchia, Donnari, Passalacqua, Polini; Adami, Omiccioli, Vita, Nazziconi (43′ st Sulpizi); Albanesi, Sbarbati (46′ st Ferranti). A disposizione: Monachesi, Falanga, Hihi, Marini, Di Ruscio. All. Paci

ARBITRO: Alice Gagliardi di San Benedetto del Tronto (Paolella di Ancona – Ascarini di Ascoli Piceno)

RETI: 13′ pt Adami, 32′ st Sbarbati

NOTE: spettatori 300 circa; ammoniti Adami e Gobbi; angoli 0-7; recupero: 1+4′

LA CRONACA

Mosconi impiega subito l’ultimo arrivato Cesca e scala al centro della difesa l’esterno Sene Pape, considerando le condizioni non perfette di Palazzetti. Formazione tipo per il collega Paci, che in settimana ha dovuto certamente lavorare più sull’aspetto mentale rispetto a quello tecnico.

Parole evidentemente cadute in terra fertile quelle dell’ex difensore centrale prof: prima del 10′ l’estremo maceratese Rossi ha avuto infatti il suo da fare su due incornate di Sbarbati, repentino biglietto da visita dell’attacco rossoblù giornaliero, che vale dunque più di un’ipoteca sulla partita in esame. E’ talmente attendibile che poco dopo arriva il vantaggio, dagli sviluppi di un calcio d’angolo, ancora su colpo di testa, ma firmato dall’ex della sfida, Adami. Lo 0 – 1 fortifica l’azione offensiva del Montegiorgio, ed il taccuino annovera i tentativi di Polini, ulteriori manovre da parte di Adami e gesta di Sbarbati verso la porta di casa, sortire respinte al mittente da parte di Ruggeri & soci.

Il Tolentino cerca così di replicare, ed intavola la riscossa ad inizio di ripresa. Raponi avanza e suggerisce per Mongiello, ma il fuorigioco agevola il lavoro di Verdicchio. L’off side scatta ora contro i rossoblù, e c’è quindi la rete annullata a Sbarbati. L’inerzia della sfida sorride comunque alla compagine fermana del diesse Zeno Cesetti, lo certifica il diagonale di Nazziconi, finito fuori di poco e soprattutto il palo  colpito dal cronometro di centrocampo Omiccioli. Il raddoppio pare cosa fatta a cavallo della mezz’ora per Adami, ma la palla scagliata dall’attaccante mancino finisce alle ortiche. Le emozioni si susseguono rapide, e la gran mole di gioco prodotto dagli ospiti è l’antipasto al nuovo gol corsaro.  Albanesi suggerisce per Sbarbati, ben appostato, che insacca il raddoppio di squadra ed il decimo centro personale di stagione. Nei minuti finali da segnalare inoltre il colpo di testa finito alto griffato da Adami.

Paolo Gaudenzi

 

 

 

 

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X