facebook twitter rss

U14M, Fermo espugna
Amandola nel derby

BASKET - Partita corretta, con gesti di fair play e chiusa con un piccolo rinfresco per il pieno trionfo dello sport
domenica 10 dicembre 2017 - Ore 17:43
Print Friendly, PDF & Email

AMANDOLA – Alla palestra geodetica di Pian di Contro in una stupenda cornice di monti innevati, è continuata la serie positiva dell’ASD Basket Fermo U14M nel girone C. A farne le spese è stata la locale Polisportiva 5 Fonti ancora a secco di punti.

POLISPORTIVA 5 FONTI BASKET AMANDOLA 30: Morroni 2, Squarcia 4, Vitali, Pochini, Cacingella (cap) 7, Ceregioli 5, Caucci, Marini 4, Alessandrini 8, Isidori. All. Vallegiani

IL TABELLINO

ASD BASKET FERMO 47: Cipriani, Galletta 4, Fabiani 2, Peroli, Grandoni, Trobbiani 6, Sollini 10, Maistrini, Sandroni 8, Quinzi 12, Pelati (cap) 1, Tufoni 4. Acc. Principini

PARZIALI: 6 – 12; 10 – 20; 19 – 35

LA CRONACA

La gara è stata caratterizzata dalla preminenza tecnica dei ragazzi fermani che da subito hanno preso punti di vantaggio sui coetanei amandolesi. Il vantaggio avrebbe potuto essere decisamente più ampio se la precisione a canestro dagli atleti della Basket Fermo fosse stata appena superiore.

Agli sprechi impossibili sotto il tabellone vanno aggiunte le quantità dei rimbalzi vinti, sia in attacco che in difesa, che però soltanto in pochissimi casi hanno dato seguito a canestri. Interessante inoltre le lotte fisiche tra i “lunghi” di entrambe le parti, come quelle tra Ettore Ceregioli e Luca “Achille” Sollini, che hanno ricordato al pubblico presente gli epici duelli sotto le omeriche mura di Troia, e le ben cinque stoppate di Lorenzo Pelati. Da sottolineare l’esordio nel campionato maschile di Valeria Maistrini la quale ancora lontana dalla forma ottimale non si è comunque risparmiata lottando su tutte le palle come è sua consuetudine.

Una bella partita, insomma, improntata alla correttezza e al fair play: da lodare l’onestà di un ragazzo amandolese che ha corretto l’arbitro a proprio spese sulla concessione di una rimessa dal fondo. Apprezzato, infine, il piccolo rinfresco a fine partita che ha mitigato la stanchezza dei ragazzi che avevano terminato di giocare proprio all’ora di pranzo. Una festa dello sport che vorremo vedere più spesso nei campi di gioco.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X