facebook twitter rss

Elezioni 2018, si organizzano i fronti:
Costantini frena e benedice
la candidatura di Felicioni

PORTO SANT'ELPIDIO - L'ex assessore e consigliere chiarisce di "non aver ancora deciso se e con chi ci sarà un mio impegno diretto nella prossima tornata politica. Se e quando deciderò di essere della partita sarò io a dirlo"
martedì 12 dicembre 2017 - Ore 20:56
Print Friendly, PDF & Email

Tra accelerazioni e frenate, cene chiarificatrici e trattative, questo finale di 2017 sembra decisivo per definire gli schieramenti che si affronteranno per le amministrative 2018 a Porto Sant’Elpidio.

Il centrodestra si è riunito ieri sera con i rappresentanti locali di Forza Italia, Fratelli d’Italia e Lega nord. Una riunione da cui esce confermata l’intenzione dei tre partiti di correre uniti per le elezioni e dar seguito ad un percorso di collaborazione durato per tutta la legislatura. Non si registrano al momento passi avanti sul fronte del candidato sindaco, che rimane un punto interrogativo. Negli ultimi giorni si è tenuto aperto un canale con il gruppo civico uscito ieri allo scoperto con Alessandro Felicioni. Quest’ultimo però sembra intenzionato a mantenere una vocazione prettamente civica.
Sul fronte della maggioranza, il sindaco Nazareno Franchellucci deve fare i conti con i mal di pancia della lista civica storica a sostegno del centrosinistra, Impegno per Porto Sant’Elpidio, che ha lanciato messaggi di insofferenza per lo scarso peso all’interno della coalizione e lo strapotere Pd. Se si tratti solo di pretattica, come ha osservato il Movimento 5 stelle, o di uno strappo reale, si vedrà a breve. Un incontro è dato per imminente tra primo cittadino, Pd e referenti della lista, in primis il leader storico Giuseppe Concetti, per tentare un riavvicinamento.
A sinistra frena Federico Costantini. Il suo nome negli ultimi giorni è circolato con insistenza come probabile candidato sindaco del nuovo schieramento Liberi e uguali lanciato a livello nazionale da Pietro Grasso. Una soluzione smentita da alcuni esponenti della sinistra cittadina, a partire da Fausto Pepi. L’ex assessore e consigliere chiarisce di “non aver ancora deciso se e con chi ci sarà un mio impegno diretto nella prossima tornata politica – le parole di Costantini – Sia chiaro che nessuno si è autocandidato e nessuno mi ha candidato. Quindi chi ha perso tempo a precisare che non sarò io il candidato della sinistra ha solo perso tempo e si è reso ridicolo. Se e quando deciderò di essere della partita sarò io a dirlo”. In attesa di decidere se essere giocatore, allenatore o spettatore della partita, Costantini guarda positivamente alla discesa in campo del civico Alessandro Felicioni, annunciata ieri. “Finalmente la città ha battuto un colpo, una decisione che registro con piacere. Comunque la si pensi, il fatto che sulla scena politica vengano spese energie nuove, che un gruppo di cittadini tenti di organizzarsi e metta in campo esperienze e capacità non può che essere una ventata positiva”.

M.M.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X