facebook rss

Poderosa Caffè, microfoni
per il play Eugenio Rivali

SERIE A2 - Il regista calzaturiero analizza il match del week end contro la corazzata densa di tradizione Bologna, con uno sguardo al recente passato rappresentato dalla sconfitta di Ravenna
venerdì 15 dicembre 2017 - Ore 16:54
Print Friendly, PDF & Email

Da sinistra Eugenio Rivali e Marco Pagliariccio, responsabile dell’ufficio stampa gialloblù

MONTEGRANARO – Nuovo appuntamento con il Poderosa Caffè, andato in onda nel primo pomeriggio odierno al ristorante “Casa de Campo“. Sull’agenda, e non poteva essere da meno, la sfida interna di domenica al Palasavelli contro la Consultinvest Bologna.

Grossa la tradizione cestistica dei bolognesi, con premesse alla battaglia sportiva enfatizzate dalla posizione di classifica di ambo le contendenti: appaiate in graduatoria come vicecapoliste del girone Est. Ad analizzare il match di domenica il “ragioniere” della manovra calzaturiera, il play Eugenio Rivali, confermato dalla scorsa stagione.

“Nell’allenamento di mercoledì ho subito un forte colpo al polpaccio, spero di poter essere al meglio per domenica, nel mentre mi sto sottoponendo alle dovute terapie. Andando alla sfida, Bologna è un roster di assoluto livello, con ben dodici giocatori senior. Stanno affrontando delle salite dovute ai tanti nuovi, che ancora cercano la migliore amalgama. Giocatori come Cianciarini e Mancinelli sono solo di passaggio in Serie A 2. A poter togliere due loro giocatori? Senza dubbio le due ali piccole come il polivalente Rosselli, per l’altra ci sarebbe l’imbarazzo della scelta. Daremo il massimo per avere la meglio, e da pesarese la sfida contro Bologna vale doppio”.

In merito alla recente partita persa in casa del Ravenna, di cui Rivali è un ex, il play commenta per commenta per come segue.

“Lo striscione consegnato dalla mia ex piazza è stato un momento toccante di e grande orgoglio personale ma, ovviamente, brucia per la sconfitta di squadra. Siamo stati in partita per 35′, poi siamo calati forse per l’impegno infrasettimanale di Bergamo. Ad ogni modo, le due sconfitte ravvicinate in una settimana ci hanno richiamato prontamente alla massima dedizione al lavoro e concentrazione. Non è certamente un alibi, ma sull’economia di quel match pesano  alcune decisioni arbitrali dubbie”.

“Sono inoltre consapevole che sarà molto difficile – le parole di Rivali in merito alla possibilità di conquistare la Final Eight di Coppa Italia -, anche se facessimo l’impresa contro Bologna, non avremmo comunque la matematica: chiuderemo il girone di andata con sfide decisamente ardue”.

Paolo Gaudenzi


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X