facebook twitter rss

Federico D’Annunzio presenta il nuovo singolo:
ecco ‘Da lontano’ GUARDA IL VIDEO

PORTO SAN GIORGIO - "Da lontano", scritto da Federico con la collaborazione di Gianfilippo Fancello, è una ballata acustica a tutti gli effetti condita da delicatissime arie barocche di un quartetto d'archi d'eccezione. L'arrangiamento elettronico è del produttore Mishikiari Chikikatomo
domenica 17 dicembre 2017 - Ore 13:05
Print Friendly, PDF & Email


Dopo “Questa è la mia città” e “Alzi la mano chi”, D’Annunzio mette in melodia la storia d’amore tra due anime che sfidano le diversità, la distanza e le avversità che tendono a dividerle. Due anime che forse davvero lontane non saranno mai perché tenute strette da quel filo sottile qual è la speranza di ritrovarsi un giorno. Non è questa la magia di tutte le più belle storie d’amore? Un lieto fine che non arriva mai proprio perché è sempre un continuo rincorrersi tra i vari ostacoli della vita.

Come per i precedenti lavori, Federico scrive e sceneggia il videoclip di questa canzone e lo fa prendendo in prestito i protagonisti di una fiaba di Hans Christian Andersen, il coraggioso soldatino di piombo e la ballerina. È proprio la loro storia d’amore che il cantautore fa rivivere in poco più di tre minuti durante un unplugged in piena regola.

“Per settimane le prove si sono svolte in una storica villa della mia città Porto San Giorgio”, racconta Federico, “Lì, in una location estremamente suggestiva, fuori dal tempo, ho immaginato il soldatino e la sua storia. Ho subito contattato un bravissimo artigiano, Lorenzo Bartolucci (nome d’arte Testa di legno) che in pochissimo tempo ha costruito appositamente per me il soggetto. Un percorso interamente documentato in vari step sul mio profilo Facebook”.

Il nuovo singolo firmato D’Annunzio è disponibile sul suo canale Youtube e sulle piattaforme digitali.

“Da lontano”, scritto da Federico con la collaborazione di Gianfilippo Fancello, è una ballata acustica a tutti gli effetti condita da delicatissime arie barocche di un quartetto d’archi d’eccezione. L’arrangiamento elettronico è del produttore Mishikiari Chikikatomo.

Federico D’Annunzio è cantautore indipendente, con tanta gavetta live alle spalle e diverse esperienze discografiche. Collabora con autori importanti tra cui Kaballà, con il quale scrive il brano “Sogni tra i capelli” (canzone che da il titolo all’ omonimo album). Con Diego Calvetti produce il brano “Perfetto”.
Partecipa al “Sanremo Lab” nel 2007 e nel 2008 rientrando sempre fra i quaranta finalisti e approda alla finalissima di Musicultura, sul palco dello Sferisterio di Macerata nel 2011 con la cantautrice padovana Giovanna Lubian.

Nel 2016 scrive il brano “Questa è la mia città”, pezzo che riscuote un buon successo da parte della critica e che, grazie anche al suo originale video-clip, riesce a coinvolgere in maniera interattiva alcuni ragazzi e a farli diventare registi di sé stessi filmandosi con lo smartphone e cantando nelle città europee di adozione.

A maggio 2017 esce “Alzi la mano chi” una sorta di inno scanzonato che ci convince ad ammettere le nostre debolezze, errori e speranze. Il brano, arrangiato col produttore di musica elettronica Mishikiari, è una dichiarazione d’amore verso il suo territorio attraverso un’ondata pop rock progressive.

Le sue canzoni sono trasmesse da numerose radio nazionali, tra cui Radio Rai Isoradio. Nel 2017 Federico rientra nella rosa dei 10 finalisti al Premio Lunezia, in una corsa che l’ha visto superare oltre mille concorrenti.

Autore di musiche e testi anche per atri artisti, Federico è un educatore: professione che gli consente di portare avanti la passione per il sociale, prestando servizio in un centro socio riabilitativo per ragazzi disabili.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X