facebook twitter rss

Comune e Croce Azzurra
incontrano le famiglie dei dializzati:
coperta la metà della spesa

SANT’ELPIDIO A MARE - L’accordo raggiunto vale per i mesi di ottobre, novembre e dicembre 2017, in attesa di un eventuale ripensamento della Regione Marche per il futuro
mercoledì 20 dicembre 2017 - Ore 15:24
Print Friendly, PDF & Email

Il sindaco, Alessio Terrenzi, il suo vice Mirco Romanelli e l’assessore ai Servizi Sociali Gioia Corvaro hanno incontrato le famiglie dei dializzati, assieme alla Croce Azzurra, per decidere una strategia comune da attuare per alleggerire i costi del trasferimento in ambulanza per le terapie dei malati che ricadono sulle famiglie stesse.

A rendere necessario tale incontro è stata la delibera della Regione Marche 301/2017 che ha decurtato i rimborsi chilometrici ai dializzati non barellati per il trasporto da e per l’ospedale. “Nel momento in cui è stata resa nota la decisione della Regione – dice il sindaco Terrenzi – per le famiglie è stata una indubbia doccia fredda per il carico di costi che, oltre alla sofferenza legata al problema di salute del congiunto, si sono trovate a subire. Per questo, sensibili alla problematica e ai relativi disagi, seppur consapevoli dei limiti e dei vincoli di un bilancio comunale soprattutto alla fine dell’anno, abbiamo deciso di intervenire in modo diretto. Comune e Croce Azzurra hanno deciso di coprire la metà della spesa che, per l’altra metà, resta a carico delle famiglie”. L’accordo raggiunto tra Comune e Croce Azzurra, assieme alle famiglie, vale per i mesi di ottobre, novembre e dicembre 2017, in attesa di un eventuale ripensamento della Regione Marche per il futuro.

“Tutti noi ci auguriamo che le famiglie possano essere alleggerite di costi che, soprattutto in un momento storico come quello attuale, nel quale non si naviga certo nell’oro – conclude il Sindaco – sono un peso eccessivo sui bilanci familiari. I Comuni soffrono, dal punto di vista economico, per via di mancati trasferimenti da parte dello stato, per avere dovuto affrontare spese impreviste come quelle legate al terremoto ed hanno bilanci con dei vicoli purtroppo stretti per cui abbiamo fatto il possibile sperando che nel 2018 arrivino notizie positive dalla Regione. Mi auguro che la Regione riveda questa decisione anche perché, per il prossimo anno, non posso garantire che il Comune possa intervenire ancora, anche se in parte”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X