facebook twitter rss

“Errori e Pregiudizi Alimentari”, Confartigianato affronta il tema in un convegno

FERMO - Presentati i dati preoccupanti che rendono determinante la promozione e la diffusione di una corretta cultura alimentare
venerdì 22 dicembre 2017 - Ore 17:33
Print Friendly, PDF & Email

“Errori e Pregiudizi Alimentari”: questo il tema del convengo promosso da Confartigianato svoltosi nei locali di Piazza Artigiana di Fermo con il patrocinio della Camera di Commercio e del Comune. L’alimentazione è una delle forme più immediate per spiegare, veicolare e diffondere la cultura e l’habitat di un territorio in quanto essa è stata, ed è, causa efficiente della maggior parte delle trasformazioni del territorio stesso. Relatore Adriano Sacripanti presente il Presidente della Camera di Commercio Graziano di Battista e l’assessore al commercio Mauro Torresi.

Stimolanti gli argomenti trattati. Fino agli anni trenta del secolo scorso la popolazione Italiana era colpita dalla pellagra (malattia causata dalla carenza o dal mancato assorbimento di vitamine) in quanto l’alimentazione era composta prevalentemente da prodotti derivati dal mais. “Oggi assistiamo all’opposto fenomeno di una iperalimentazione che fa registrare una percentuale di popolazione in sovrappeso pari al 30% ed una percentuale di obesi che si aggira intorno al 10%. Il dato è ancora più preoccupante perché anche la popolazione infantile registra il 22% di soggetti in sovrappeso ed il 10% di bambini obesi”, ha affermato Sacripanti.

Tali dati rendono determinante la promozione e la diffusione di una corretta cultura alimentare e soprattutto svelare e denunciare le “fake news” che invadono il settore dell’alimentazione: le uova non favoriscono l’aumento del colesterolo perchè contengono lecitina che ha proprietà disintossicanti del fegato, le arance contengono una percentuale di vitamina C inferiore a molti altri alimenti, le mandorle favoriscono l’assimilazione di calcio molto più ed in modo più salutare del latte, solo per citarne alcune. Sacripanti ha fornito consigli su alcune buone abitudini come l’uso alimentare dell’acqua corrente.

“In Italia si consumano ogni anno circa 12 miliardi di litri di acqua imbottigliata, che spesso viaggia in contenitori di plastica in condizioni climatiche disagevoli. L’acqua che sgorga dai nostri rubinetti, al contrario, è una delle migliori acque in Italia. Gradevole dal punto di vista organolettico, grazie agli otre 150 controlli annui effettuati, ha un valore bassissimo di nitrato e di residui e nessuna presenza di cloro. Inoltre con il costo di una bottiglia di acqua minerale si possono acquistare circa mille litri di acqua dei nostri Sibillini”, ha finito.

Il presidente Di Battista ha affermato che tra i propri obiettivi principali della Camera di Commercio “C’è la valorizzazione del territorio oltre a incentivare, favorire e sostenere le attività che vi operano e producono. Per tale motivo supportiamo le iniziative, che rappresentano un’opportunità per le imprese e Piazza Artigiana è una di queste. Lodevole è, inoltre, l’attività contro la disinformazione ed i pregiudizi; anche se in presenza di una crescente sensibilità, la stragrande maggioranza dei consumatori passa confusamente da un prodotto a un altro e non sempre riesce a percepire l’elevato valore aggiunto derivato dall’ acquisto di un prodotto di una nostra azienda in termini di rapporto qualità prezzo e, soprattutto, di salute”. Anche l’assessore Torresi ha evidenziato la positività di iniziative che favoriscano la diffusione di una cultura alimentare consapevole, una degli obiettivi che la Confartigianato con il progetto Piazza Artigiana sta centrando.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X