facebook twitter rss

Festa degli auguri al Centro Diurno Alzheimer, Livini:
“L’Area Vasta non è solo ospedali e letti di degenza”

MONTEGRANARO - Incontro non solo per scambiarsi gli auguri per le imminenti festività, ma importante momento di confronto con le famiglie degli ospiti e di rendiconto sulle attività svolte con tutto lo staff presente
sabato 23 dicembre 2017 - Ore 10:29
Print Friendly, PDF & Email

di Loredano Zengarini

Si è svolta ieri pomeriggio la tradizionale “Festa degli Auguri” del Centro Diurno Alzheimer di Montegranaro. Incontro non solo per scambiarsi gli auguri per le imminenti festività, ma importante momento di confronto con le famiglie degli ospiti e di rendiconto sulle attività svolte con tutto lo staff presente. Festa aperta dal saluto della coordinatrice del Centro, la dottoressa Laura Mariani che nel dare il benvenuto alle famiglie e introducendo lo staff, ha ricordato come questo centro sia nato su di un progetto del direttore dell’ area vasta dott. Licio Livini, presente all’ incontro.

Dopo un breve filmato in cui sono state presentate le attività  ed i vari momenti di vita dei suoi ospiti è stato il direttore dell’Area Vasta 4 Livini a prendere la parola: “Un centro aperto aperto a tutti che vuol vivere con il territorio – ha detto Livini- Un grazie al personale che fa in modo che questo Centro Diurno funzioni al meglio, ma sopratutto alla fiducia che voi ci accordate (rivolgendosi alle famiglie ndr). L’ Area Vasta non è solo ospedali e letti di degenza, ma è fatta anche di servizi di prossimità, di questo le famiglie hanno bisogno, ovvero di risposte vicine. Ringrazio l’ Afma (associazione famiglie malati Alzheimer) che ci è stata vicina fin dall’ inizio e con cui abbiamo percorso questa strada irta di complicazioni, ma che abbiamo districato insieme”.

Il dottor Mario Signorino direttore dell’ UOC di Neurologia di Fermo che collabora giornalmente insieme con il Centro ha aggiunto: “Questo Centro è unico nel suo genere in tutta la regione, è vero che ne esistono altri, ma solo questo tratta una casistica così ampia, mentre in altri centri vengono solo trattati casi per così dire ‘leggeri’. Speriamo al più presto di disporre di più personale per snellire il lavoro ed aprire altre aree specialistiche”.

A seguire il presidente dell’ AFMA Vincenzo Cestarelli che dopo aver donato l’ anno scorso un impianto di amplificazione, in questa occasione ha donato una macchina fotografica digitale per le attività del centro. “Mi sia concesso – ha esordito Cestarelli- di lanciare un invito alle autorità presenti di darci una mano. Il nostro lavoro continua. Vorrei ricordare all’ assessore Strappa presente fra il pubblico il nostro progetto di un giardino dell’ Alzheimer nello spazio antistante la struttura sanitaria di Montegranaro”. La risposta dell’ assessore Cristiana Strappa è stata possibilista, pur ricordando che ci sono delle priorità su cui il Comune dovrà prima far fronte in un momento così delicato per la cittadina calzaturiera, con la crisi che ha fatto crescere il numero di famiglie in difficoltà. E’ stata poi la volta della benedizione del parroco Don Sandro Salvucci e della distribuzione dei manufatti realizzati dagli ospiti come doni natalizi alle famiglie. Si quindi passati al buffet dove le famiglie hanno avuto l’ occasione di confrontarsi direttamente con gli intervenuti e lo staff del centro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X