facebook twitter rss

Samb – Fermana, per sbranarsi
nelle logiche di graduatoria

SERIE C - Destro in emergenza con Comotto squalificato e 4 infortunati, recuperati Benassi e Ferrante. I rivieraschi in casa hanno conquistato meno punti dei canarini, entrambi hanno la seconda miglior difesa, i rossoblù però realizzano di più e con maggior giocatori, la compagine di Destro meno con altrettanti elementi. In cento anni a San Benedetto solo due vittorie fermane in campionato, le stesse in amichevole
giovedì 28 dicembre 2017 - Ore 14:34
Print Friendly, PDF & Email

Programma di domani (21° giornata serie C)

Classifica generale alla vigilia della 21° giornata

FERMO – 21° giornata di serie C (anche se Fermana e Samb hanno disputato 18 match). Domani sera, ore 20,45, 13° derby di campionato a San Benedetto per la Fermana, come al solito seguita da tantissimi tifosi canarini che hanno riempito due pullman (restano liberi pochissimi posti sul secondo) e si recheranno al “Riviera delle Palme” anche con molti mezzi privati. Il biglietto può essere acquistato solo in prevendita (botteghini chiusi), c’è tempo fino alle 19.00 di stasera al Fermana Store e Sisal MatchPoint di via Spontini.

L’allenatore gialloblù Destro è sempre in emergenza, oltre ai numerosi infortunati si aggiunge capitan Comotto squalificato e comunque messo ko anche per un virus intestinale, mentre sono indisponibili Gennari (in ripresa dalla frattura al dito), Sperotto (costole incrinate), Iotti (virus e ginocchio, da valutare) e D’Angelo (dovrà operarsi al legamento crociato, campionato finito). Solo i primi due torneranno a giocare di sicuro alla ripresa del campionato il 20 gennaio, resta incerto Iotti. Il nuovo arrivato Cognigni continua con il lavoro differenziato in palestra.

Recuperato in extremis il difensore Benassi e rientrato in lista Ferrante dopo la lunga tallonite. Mancando però due difensori centrali (Comotto e Gennari, titolari per molte gare), in quel ruolo ci sono Benassi, Mane e Urbinati. Poche alternative negli altri ruoli, quindi tra le varie soluzioni possibile a terzino sinistro uno dei tre (Mane, come contro il Ravenna e Misin esterno sinistro di centrocampo) o l’adattamento di Misin (come negli ultimi miniti a Fano, con il rientro di Franchini esterno di centrocampo accanto a Grieco e Doninelli). Salvo sorprese, a cui Destro ci ha abituato. Dipende tutto dalle condizioni di Benassi, se è in grado di giocare 90′ dopo il virus.

Classifica dei punti in casa

TRENDLa Samb proviene dalla miglior serie positiva del girone: nelle ultime sei partite ha conquistato 12 punti (3 vittorie e 3 pareggi). La Fermana negli stessi ultimi sei turni 9 punti (2 vittorie, tre 0-0 e una sconfitta).
C’è una differenza macroscopica: la Samb in casa ha conquistato meno gettoni del team di Destro (10 contro 12), entrambe in 8 gare (la squadra di Capuano al Riviera ha vinto solo 2 volte). I rossoblù però vanno forte oltre San Benedetto, dove sono primi nella speciale classifica, e pensare che a Fermo all’andata hanno pure perso. Lontano dalle mura amiche però anche i canarini si difendono bene (11 punti su 23).

La Fermana ha la seconda miglior difesa del campionato (solo 14 gol subiti) assieme alla Samb e meglio della capolista Padova. La differenza sta nelle reti fatte (o meglio non fatte): 25 il bottino per la capolista Padova, 21 la Samb mentre per i canarini solo 15 reti all’attivo, secondo peggior attacco dopo quello del fanalino di coda Fano. La Fermana ha anche il record dei pareggi assieme al Teramo. L’arrivo in gialloblù della “torre” Cognigni (che giocherà da gennaio) dovrebbe servire a coprire questi due gap.

Punti conquistati in trasferta

Altri aspetti che pongono agli antipodi le due contendenti: la Samb è tra le squadre in cui sono andati in gol più giocatori (12), la Fermana tra quelle in cui sono andati a rete meno calciatori (anche qui assieme al Fano): solo 6, ed esattamente Lupoli (5 gol) e Sansovini (5), Iotti (2), Cremona, Misin e Da Silva (1).

Quella gialloblù è tra le squadre che hanno schierato più giocatori (28, assieme al Fano ed altre), la Samb tra quelle che ne hanno impiegati di meno (21); i riveraschi però sono in testa alla classifica dei cartellini gialli (42); dieci in meno per i canarini, che hanno subito fin’ora solo una giornata di squalifica, però è pesante: al capitano Comotto che domani al “Riviera” non sarà in campo. Numeri che chiariscono molti elementi, come ha detto Flavio Destro, ora sta agli addetti ai lavori interpretarli.

LE PAROLE DI DESTRO – “La Samb è una squadra che occupa meritatamente la posizione in classifica attuale, forte, che viene da una striscia positiva importante. Ha trovato un certo equilibrio con il nuovo allenatore Ezio Capuano e sarà sicuramente una gara tosta. Noi, cercando e sperando di non avere più il problema infortuni, abbiamo cercato di limitare il lavoro per non andare incontro a rischi ulteriori. Sappiamo di dover affrontare una squadra molto brava a difendersi e a ripartire in contropiede“.

I 24 CONVOCATI – Out Comotto squalificato, indisponibili Gennari, Sperotto, Iotti e D’Angelo. Recuperato Benassi, rientra in lista Ferrante.

Classifica dei pareggi

Portieri
1 Valentini Mattia
12 Ginestra Paolo
22 Shiba Klevis

Difensori
2 Mane Mouhamed Bachir
4 Urbinati Gianluca
6 Ferrante Edoardo
15 Clemente Gian Luca
26 Equizi Tommaso
27 Benassi Maikol

Centrocampisti
7 Petrucci Andrea
8 Misin Alex
13 Gasperi Matteo
14 Franchini Federico
16 Acunzo Diego
19 Ciarmela Jacopo
20 Doninelli Andrea
24 Grieco Roberto

Attaccanti
9 Cremona Luca
17 Sansovini Marco
18 Maurizi Samuele
23 Akammadu Franklyn
25 Da Silva Victor
28 Udoh King
29 Lupoli Arturo

TERNA ARBITRALEMatteo Proietti di Terni ha una lunga esperienza in Serie C e ha diretto molte gare della Primavera di Serie A. Nessun precedente con la Fermana. Assistenti Mokhtar di Lecco e Lombardo di Sesto San Giovanni.

12 PRECEDENTI – A San Benedetto il bilancio vede in netto vantaggio i padroni di casa con 9 vittorie, in diversi casi anche con punteggi pesanti, un solo pareggio (1-1, conquistato tre anni fa con gol di Degano in apertura e immediato pareggio di Sabatino) ma anche due vittorie dei canarini: la più datata è del 1933/34 (Terza serie, 0-1 gol di Cecco Mazzoleni), l’altra è più recente, 2004/05 (serie C1, 0-1 gol di Alessandro Smerilli); in basso tabellini di entrambi i match e immagini della vittoria del 2005.

Si registrano altre due vittorie fermane, però in amichevole e “nella notte dei tempi”: la prima è del 1923, Samb-La Fermo 2-3, disputata al “Campo dei Funai” (il vecchio Ballarin ancora non esisteva); l’altra è di tre anni dopo (Samb-Fermana 0-3, gol di Cisbani e doppietta di Stortini).

Paolo Bartolomei

 

12sima giornata – 10 dicembre 1933

SAMB 0: Cosignani, Calabresi, Callegati, Novelli, Riccetti, Capecci I, Obici, Taffoni, Bazzani, Ulissi, Marchegiani III

FERMANA 1: Perini, Giancola, Interlenghi, Sberna, Mazzoleni, Damonti III, Tosi, Grugni, Sala, Damonti II, Damonti I

ARBITRO: Carletti di Ancona

RETE: 40’ Francesco Mazzoleni

 

_____

 

21esima giornata – 30 gennaio 2005 

SAMB 0: Mancini, A. Femiano, Taccucci, Canini (46’ F. Femiano), Colonnello, Cornali, Amodio, Cigarini (69’ Dominguez), Gutierrez, De Lucia, Leon. All. Ballardini

FERMANA 1: Chiodini, Micallo, Mengoni, Cotroneo, Di Bari, Pirro (82’ Monti), Croceri, Ceccobelli, Vitali, Bucchi (89’ Kalambay), Smerilli. All. Marco Cari

ARBITRO: Lops di Torino

RETE: 79’ Alessandro Smerilli

 

La vittoria a San Benedetto nel 2005

Il gol di Smerilli

Festa a fine gara sotto la curva sud


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X