facebook twitter rss

Virtus Nuoto Fermo,
nella piscina comunale
l’albero dei valori

SOCIALE - Un connubio tra sport e arte salutato dagli esponenti dell'amministrazione comunale come "la dimostrazione pratica del valore di questa realtà sportiva e dei suoi ragazzi che rappresentano con onore Fermo"
venerdì 5 gennaio 2018 - Ore 14:07
Print Friendly, PDF & Email

FERMO – Un albero di Natale dai valori autentici. Un’installazione artistica dove a fare festa non sono tanto le lucine e gli addobbi ma le medaglie degli atleti della Virtus Nuoto Fermo che hanno brillato e continuano a brillare con i loro risultati ottenuti in questi anni.

Sono questi preziosi riconoscimenti che brillano e che riflettono l’impegno, la passione, la determinazione di ragazzi che tutto l’anno nuotano, si allenano, danno il massimo dell’impegno e che con la loro volontà ed il loro sorriso sono d’esempio per tutti.

L’albero delle medaglie si trova all’interno delle piscina comunale di Fermo (che come noto è stata recentemente oggetto di un’opera di riqualificazione).

Nei giorni scorsi alla presentazione dell’albero (realizzato da Beatrice Damiani del Liceo Artistico “Preziotti-Licini” di Fermo e Porto San Giorgio) e che ha visto insieme l’associazione “Una parte del mondo”, presieduta dalla professoressa Maria Rita Felici, la Virtus Nuoto Fermo e la Virtus Buonconvento (presente il referente Marco Cicconi), ha partecipato anche l’assessore allo sport Alberto Maria Scarfini che, a nome del sindaco e dell’amministrazione comunale, ha salutato l’iniziativa come “la dimostrazione pratica del valore di questa realtà sportiva e dei suoi ragazzi che rappresentano con onore Fermo, auspicando anche per il 2018 ancora tanti successi”.

A testimoniare il felice connubio ed il legame fra sport e arte, la presentazione era stata annunciata con una locandina realizzata dallo studente Elia Acciarri con l’insegnate Elena Frattani della sezione grafica sempre del Liceo Artistico Preziotti-Licini.

Un albero che è lo stesso che era stato presentato ad agosto scorso a Fermo nel corso del festival Filofest alla presenza del filosofo Vito Mancuso, del quale alla base è stata inserita una frase sull’amore: “l’amore non è qualcosa che si ha o che si fa. E’ qualcosa che si è. E’ una forma dell’anima”.

La realtà della Virtus Nuoto affiliata alla Fisdir (Federazione Italiana Sport Disabilità Intellettiva Relazionale) è composta da 19 atleti fra ragazzi e ragazze suddivisi in due gruppi per le categorie promozionale ed agonistico ed è nata con la collaborazione fattiva della Virtus Buonconvento.

Virtus: ovvero tenacia e amore nello sport come nella vita (come ciò che spinge il simbolo della squadra, la tartaruga gialla).


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X