facebook twitter rss

”Fermana! Un secolo di calcio canarino”,
arrivano gli umori dei lettori coinvolti

IL LIBRO - Presentato ieri pomeriggio all'interno della Sala Rollina a Fermo, il testo scritto da Paolo Bartolomei e Carlo Fontanelli riceve oggi le prime positive recensioni dei protagonisti del calcio canarino, come il dirigente Enrico Guidi, l'ex tecnico delle giovanili Francesco Alberti ed il team manager Walter Matacotta
sabato 6 gennaio 2018 - Ore 21:30
Print Friendly, PDF & Email

Paolo Bartolomei, l’assessore Alberto Maria Scarfini e Carlo Fontanelli

FERMO – Un libro per celebrare i ( quasi ) cento anni del calcio cittadino a tinte gialloblù. Ci hanno pensato il nostro Paolo Bartolomei e Carlo Fontanelli da Empoli con il volume “Fermana! Un secolo di calcio canarino“.

Presentato ieri pomeriggio presso la Sala Rollina del Comune di Fermo, alla presenza del sindaco Paolo Calcinaro e dell’assessore allo sport Alberto Maria Scarfini, il testo è ricco di illustrazioni, tabellini di gare, aneddoti e curiosità spalmate nella longeva storia griffata dalle varie vesti societarie pallonare, come Fermana Calcio 1920, U. S. Fermana e la recente Fermana F. C.

A commentare il suggestivo volume, seppur in maniera immediata ed istintiva visto il recentissimo lancio, arrivano le analisi della prima ora da parte di personalità illustri e ricomprese nel mondo calcistico del Girfalco, di ieri e di oggi. 

“Si tratta di un testo davvero ottimo – commenta l’attuale accompagnatore del sodalizio impegnato in Serie C, Enrico Guidi – anche perché è la prima volta che si vede un libro sulla Fermana. Dal mio punto di vista è addirittura commuovente: mio padre ha fornito molto materiale nel merito, mentre mio zio Eraldo ha fatto direttamente parte della vicenda sportiva, come dirigente negli anni ’50 ed allenatore un decennio dopo. Dunque doppie emozioni, come tifoso e come legame familiare. Non da ultimo ecco inoltre la mia partecipazione in società come accompagnatore dal primo anno di Serie C2, 1994/95, agli albori della Serie B nel 1998, prima ovviamente del mio ritorno nella scorsa stagione”.

“Ho letto solo una parte del volume ma a primo impatto lo reputo bellissimo – dichiara Francesco Alberti, allenatore del settore giovanile nel 2010, all’epoca della presidenza di Stefano Chiodini nell’U. S. Fermana, e tifoso da tempi immemori -. Per me che sono nato in viale Trento, cioè davanti allo stadio, è un’emozione unica ritrovare le pagine sportive di quando ero bambino. A mio avviso è qualcosa che non può mancare nelle librerie di ogni tifoso canarino, soprattutto per avere in casa, a portata di mano, i racconti scritti al posto delle testimonianze orali ormai agli sgoccioli per motivi legati alle età biologiche dei protagonisti, relativamente alle tante bellissime pagine di sport scritte dalla Fermana nel passato”.

“Dal mio punto di vista si tratta di un libro fatto molto molto bene – gli umori invece di Walter Matacotta, a più riprese team manager della Fermana per circa dieci anni, sotto le vesti di U. S. prima ed F. C. poi -. Mi ha colpito molto, anche nella struttura, con tanto di foto inedite che, in quanto mai viste prime, hanno suscitato in me parecchie bellissime nuove emozioni. Ogni volta che prenderò in mano questo volume rivivrò a piccole dosi le sensazioni vissute allo stadio nel corso degli anni, anche e soprattutto come semplice appassionatissimo tifoso“.

Paolo Gaudenzi

 

Fotogallery

Foto Alessandro Giacopetti


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X