facebook twitter rss

Futsal Cobà, c’è lo scalpo della
vice capolista Bulldog Lucrezia

CALCIO A 5 - La selezione del presidente Manlio De Robertis piega la seconda forza del girone ed ottiene nuovo vigore di classifica grazie ad un successo arrivato, con emozioni forti, in coda alla gara. Per gli Shark ecco la terza posizione in graduatoria, e la prospettiva di vivere la restante parte di stagione sotto rinnovati auspici
sabato 6 gennaio 2018 - Ore 23:12
Print Friendly, PDF & Email

FERMO – Emozioni forti questo pomeriggio alla Cobà Arena, dove, dopo una gara epica, un guizzo di “Hulk” Mazoni a pochi secondi dal termine permette al Futsal Cobà di piegare per 4 – 3 la vice-capolista Bulldog Lucrezia, iniziando la propria risalita.

Un incontro vissuto con il cuore in gola sin dall’inizio: passati quasi subito in vantaggio e raggiunti a bruciapelo a 3’ dal termine, i ragazzi di mister Campifioriti riuscivano nel finale a tirare fuori tutto il proprio orgoglio e, scacciando i fantasmi, a centrare una vittoria meritatissima. Incontenibile la gioia di tutto l’ambiente, raccontata dalle parole di un emozionato presidente Manlio De Robertis.

“Il destino ci aveva messo alla prova facendoci incontrare in un momento per noi delicatissimo, dopo il cambio di tecnico, il più temibile e agguerrito degli avversari – le soddisfatte parole nel post gara del vertice societario – proprio per questo la nostra vittoria acquista ancora più importanza. Abbiamo dato una grande risposta, piegando un Bulldog che non ha mai mollato fino alla fine e che anzi quasi allo scadere ci aveva anche raggiunto, grazie al portiere di movimento. Mossa coraggiosa che negli ultimi secondi anche il nostro tecnico ha utilizzato e che ci ha portato meritatamente a vincere con la straordinaria rete di Mazoni. Una prestazione strepitosa, che ci auguriamo sia il preludio ad una seconda parte del campionato con il Futsal Cobà protagonista”.

Virtuosismi e grinta, dribbling e concretezza, gioco maschio e colpi di fioretto: Sgolastra e compagni hanno deliziato quest’oggi il folto pubblico del palazzetto, dando vita ad un match di grande futsal. Al vantaggio iniziale del numero 8 locale (che insaccava al termine di un contropiede gestito a centrocampo da Lamedica) seguivano una serie di occasioni per siglare il raddoppio, mentre, dopo un fallo non ravvisato, gli Squali subivano invece il pareggio. Gara accesa e combattuta sin dalle prime battute, con tante occasioni e un super Moretti più volte chiamato in causa a salvare il risultato. Sharks che si portavano però nuovamente in avanti, andando al riposo sul 2 – 1 e arrotondando nuovamente all’inizio della ripresa grazie alla pregevole doppietta del “Samurai” Vitale. 

Il vantaggio, grazie anche a diverse prodezze di “Batman” Moretti e a numerosi tentativi non andati a segno da parte degli Squali, nonostante il ritmo serrato e gli animi accesi, durava fino a una manciata di minuti dalla sirena, quando, grazie al portiere di movimento, gli ospiti prima accorciavano le distanze e poi agguantavano un rocambolesco pari che poteva tagliare ai locali gambe e cervello. Ed ecco allora invece venir fuori tutto il cuore Sharks, con Campifioriti che tentava lui stesso la mossa del quinto in campo. Mossa coraggiosa e vincente, coronata dal tripudio generale scaturito al grande gol di Mazoni, dopo una triangolazione brasiliana di altissimo livello e con l’adrenalina generale ormai completamente fuori controllo.

Al termine di una gara da incorniciare e ricordare, fatta di grande pathos e colpi di scena, condotta in porto grazie a una rinnovata sicurezza e ad una maggiore fiducia nei propri mezzi, il Futsal Cobà sale meritatamente al terzo posto, iniziando già ad avvisare i contendenti. Attenzione agli Squali: sono ancora molto affamati.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X