facebook twitter rss

Gigli, Marcotulli: “Stop
alle operazioni, servono verifiche
altrimenti parte l’esposto”

PORTO SANT'ELPIDIO - Il coordinatore provinciale FdI: "Se il sindaco procederà alla sottoscrizione degli atti senza aver verificato e chiarito ogni questione ufficializzerò il mio esposto agli organi preposti per tentare di scongiurare ogni possibile conseguenza economica che potrebbe gravare sulle spalle dei cittadini"
lunedì 8 gennaio 2018 - Ore 17:47
Print Friendly, PDF & Email

Giorgio Marcotulli

“Quanto precisato dal candidato sindaco Felicioni in merito ai costi per lei imposte che si celano dietro all’operazione immobiliare Gigli e lotto di via Mameli – le dichiarazioni del coordinatore provinciale FdI, Giorgio Marcotulli – mi confortano perché ribadiscono e confermano quanto già in più occasioni abbiamo evidenziato e denunciato sia a mezzo stampa che in occasione delle assemblee pubbliche.
I nuovi dettagli che sono emersi e che Felicioni ha tenuto ad evidenziare non fanno altro che alimentari i dubbi che avevamo. Il sindaco deve ricordare che siamo nell’ultimo semestre del suo mandato. Operazioni così delicate che ricadranno interamente nella futura amministrazione, di cui sono certo avrà una maggioranza diversa, le ritengo quantomeno scorrette e inopportune, utili solo alla propria campagna elettorale come al solito fatta sulle spalle dei cittadini. Per questo ritengo quantomai giusto sospendere le operazioni per far sì che si verifichino tutte le condizioni emerse nonché suggerisco di interpellare in maniera preventiva la Corte dei Conti che dovrebbe esprimersi sulla regolarità dell’operazione con cui l’amministrazione intende versare la somma di 390.000 euro come caparra per un futuro acquisto del Gigli in luogo di quanto autorizzato dall’Agenzia del Demanio che stabiliva congruo il valore dello stesso allo stato attuale, cosa ben diversa.
Inoltre una nuova asta pubblica del lotto che preveda tutte le nuove condizioni ad oggi inserite nell’accordo con la società eviterebbe sicuramente ricorsi o denunce da parte di eventuali imprese e o cittadini che si dovessero sentire lesi dalla impossibilità di poter partecipare.
Per questo se il sindaco procederà alla sottoscrizione degli atti senza aver verificato e chiarito ogni questione ufficializzerò il mio esposto agli organi preposti per tentare di scongiurare ogni possibile conseguenza economica che potrebbe gravare pesantemente sulle spalle dei cittadini i quali si ritroveranno a pagare solo perché Franchellucci vuole fare piazza a tutti i costi pensando solo alla campagna elettorale.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X