facebook twitter rss

La giovane Eleonora Ciabocco
è sul tetto d’Italia nel ciclocross

CICLISMO - Disputati a Roma, presso l'ippodromo delle Capannelle, i relativi circuiti nazionali. La bikers del Team Di Federico Pink sbanca nella categorie Esordienti secondo anno. In corsa altri atleti riconducibili a sodalizi della nostra provincia
giovedì 11 gennaio 2018 - Ore 00:27
Print Friendly, PDF & Email

La Ciabocco sul gradino più alto del podio

ROMA – Anche le Marche figurano tra le regioni d’Italia protagoniste ai tricolori di ciclocross che si sono disputati all’interno dell’Ippodromo delle Capannelle per la regia organizzativa dell’Asd Romano Scotti con i bikers marchigiani che hanno messo in bacheca la bellezza di una vittoria e di un podio.  

Una fase della gara in terra laziale

Quando sente profumo di campionato italiano, la polivalente e talentuosa Eleonora Ciabocco (Team Di Federico Pink) si fa trovare sempre pronta all’appuntamento per lottare con le migliori cicliste in ambito nazionale.

Terza ai tricolori ciclocross di Silvelle e quinta ai campionati italiani su strada alle Terme di Comano nell’anno solare 2017 tra le esordienti di primo anno, l’anno nuovo per Ciabocco è iniziato col botto collezionando la vittoria numero 18 su 18 corse disputate nella categoria esordienti secondo anno. 
Determinazione e caparbietà sono stati gli elementi chiave della prestigiosa conquista del tricolore avendo la meglio su Benedetta Brafa (Melavì Focus Bike) e Martina Sanfilippo (Rodman Pink Power.

“Indossare questa maglia è un sogno che si realizza – ha commentato Eleonora Ciabocco, sorella del corridore under 23 Elia in forza alla Sangemini MG K Vis -, al termine di una gara combattuta fino agli ultimi metri. Non pensavo di farcela su un percorso non adatto alle mie caratteristiche e per fare la differenza sulle dirette avversarie ho aspettato fino alla fine. Sono felicissima di questo risultato, la stagione di ciclocross è stata davvero straordinaria con il massimo dell’impegno e con l’apporto di tutta la mia squadra alla quale dedico la vittoria e ringrazio per il sostegno anche la mia famiglia, le persone che mi hanno fatto un gran tifo lungo il percorso, oltre a Giovanni Calvigioni e a Pierpaolo Pascucci”.

Di rilievo anche i piazzamenti nella top dieci ottenuti da Giulia Quattrini (Club Ciclistico Corridonia – 8°donne juniores), Nicolas Samparisi (D’Amico Utensilnord – 8°élite), Emanuele Serrani (Pedale Aguglianese – 4°master 2), Gianfilippo Raimondi (Team Co.Bo. Pavoni – 6°master 4), Moreno Ridolfi (Bici Adventure Team – 7°master 6), Sergio Micucci (Bici Adventure Team – 8°master 4) e Giorgia Simoni (OP Bike Porto Sant’Elpidio – 9°master 5).

La premiazione di un circuito maschile

Lontani dalla top dieci, obiettivo traguardo raggiunto per Barbara Modesti (Gruppo ciclistico Matelica – 17°esordienti primo anno), Anthoni Silenzi (OP Bike Porto Sant’Elpidio – 26°esordienti secondo anno), Manuel Moretti (Potentia Rinascita – 51°esordienti primo anno), Edoardo Mastrolorenzi (Team Cingolani – 59°esordienti primo anno), Leonardo Moretti (Potentia Rinascita – 76°esordienti secondo anno), Siro Stopponi (Gruppo Ciclistico Matelica – 36°allievi primo anno), Anton Tachynski (Gruppo Ciclistico Matelica – 56°allievi primo anno), Gianmarco Garofoli (Recanati Marinelli Cantarini – 20°allievi secondo anno), Federico Bracci (Scap Trodica di Morrovalle – 44°allievi secondo anno), Giovanni Schiaroli (Cycling Team Fonte Collina – 54°juniores), Sara Rossi (Team Di Federico – 12°donne juniores), Emanuele Di Giovanni (D’Amico Utensilnord – 12°under 23), Marcello Merlino (D’Amico Utensilnord – 16°under 23), Alessio Pignocchi (Calzaturieri Montegranaro Marini Silvano – 27°under 23), Matteo Gambuti (Calzaturieri Montegranaro Marini Silvano – 29°under 23), Michele Salza (Team Co.Bo. Pavoni – 26°élite), Michele Minucci (Team Cingolani – 31°élite), Andrea Pasquarella (Team Co.Bo. Pavoni – 15°master 2), Fabrizio Sebastiani (Born to Win – 11°master 4), Davide Pignocchi (Pedale Aguglianese – 29°master 5) e Giampietro Cavallini (Team Co. Bo. Pavoni – 10°master 4).

I complimenti arrivano dal presidente del comitato regionale FCI Marche, Lino Secchi, e dal direttivo come giusto tributo al lavoro svolto dai dirigenti e dei tecnici che va ad accrescere il prestigio dell’impegno e dei traguardi ottenuti da tutti gli atleti partecipanti all’appuntamento tricolore di Roma.

Con il presidente Secchi


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X