facebook twitter rss

Futsal Cobà, battuto il Cesena,
il cammino in Coppa Italia continua

SERIE B - Nelle logiche del trofeo Tricolore gli Sharks del presidente De Robertis e mister Campifioriti liquidano l'avversario romagnolo con il roboante punteggio finale fissato sull' 11 - 4. In coda alla gara spazio anche a diversi under di prospettiva
sabato 13 Gennaio 2018 - Ore 22:10
Print Friendly, PDF & Email

FERMO – Uno strepitoso Futsal Cobà batte ed elimina il Cesena passando il turno di Coppa Italia. Nel prossimo appuntamento, sempre in casa, gli Squali di mister Campifioriti dovranno affrontare il Cus Ancona, reduce dal successo per 3-2 sul Gadtch di oggi.

Incontro ben preparato che si mette invece subito sul velluto quello odierno degli Sharks, che dilagano sui bianconeri romagnoli per 11-4. Il rischioso gioco del portiere di movimento, adottato di sovente dagli ospiti dopo che i padroni di casa avevano iniziato subito bene prendendo il largo, li costringe spesso ad esporre il fianco. Su di esso, da veri spietati predatori, gli Squali si accaniscono furiosamente, senza lasciar tregua, mettendo in campo nel finale anche diversi giovani.

Positivo l’esordio assoluto in categoria del neo acquisto Emanuele Zacheo, proveniente dal calcio a undici, ed alla sua prima esperienza con il futsal. Meritatissimo il roboante risultato conseguito dal Cobà, a dimostrazione di quanto la società e la squadra tengano a tutti gli obiettivi. Tra questi, quello di proseguire il cammino in Coppa, fino alla conquista delle prestigiose “Final Eight” di Padova.

Squali subito affamati, pronti a gettare l’assedio ai cesenati: a sbloccare l’incontro era Siviero in contropiede, presto imitato dal raddoppio di Lamedica, entrambi su assist di Sgolastra.
Sharks all’attacco senza paura, capaci di mostrare anche ottime triangolazioni, buon possesso palla, sicurezza e perfetta padronanza del campo. A sventare ogni pericolo ci pensava come sempre Moretti, che si superava più volte, ma non poteva evitare il 2-1 quasi a sorpresa della Torresavio, che capitalizzava una delle poche occasioni avute.

Gli Squali, colpiti a freddo, reagivano subito e chiudevano il primo tempo con un punteggio strabordanteSiviero firmava il 3-1 con una bomba da centrocampo sotto la traversa, il funambolico “pistolero” Paschoal a 4′ dal termine calava uno spettacolare poker, un incontenibile Mazoni rubava palla (mentre il Cesena tentava la carta del portiere di movimento) e sparava il missile del 5-1. Per il 6-1 Sgolastra non doveva far altro che spingere nella porta avversaria sguarnita un rilancio di Moretti.

Nella ripresa, costretti a cercare di recuperare, gli ospiti continuavano sulla falsariga della prima frazione, chiusa oltre le più rosee aspettative. Il 7 -1 con conclusione a mezz’aria di Paschoal era fantastico, l’ottavo sigillo era di “Hulk” Mazoni involato sulla sinistra, la nona perla la griffava un’accorrente Sgolastra su uno splendido assist di Mancini, autore lui stesso dell’ultima rete dopo un altro gol di Lamedica. Nel mentre, il Cesena accorciava fino al definitivo 11-4, con il Cobà che schierava negli ultimi 10′ diversi under in campo (Mancini, Quondamatteo, Torresi e Zacheo) e che colpiva anche diversi legni che impedivano un passivo ancora più pesante. Gli Sharks passano dunque meritatamente il turno e continuano a sperare nelle Final Eight di Padova.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page

Caricamento..

Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X