facebook twitter rss

Icubeb, il 2018
inizierà ad Urbania

SERIE C SILVER - Domani alle 18.00 i pedasini inaugureranno il nuovo anno riprendendo le ostilità sportive nella tana dell'avversario durantino. Ai saluti Stefano Meconi, trasferitosi alla Victoria Fermo
sabato 13 gennaio 2018 - Ore 20:35
Print Friendly, PDF & Email

L’urlo di squadra della Icubed

PEDASO – Vacanze finite, è tempo di tornare in campo. A più di tre settimane dal successo esterno contro la Pallacanestro Recanati nell’ultima partita del 2018, per l’Icubed Pedaso è ormai giunta l’ora di inaugurare il girone di ritorno: gli uomini di coach Ionni sono attesi da un altro impegno in trasferta, il quarto negli ultimi cinque turni, sul sempre ostico parquet di Urbania (ore 18.00).

Per i biancorossi rivieraschi si tratta di una sfida già piuttosto delicata: in caso di sconfitta, infatti, Pedaso verrebbe raggiunta in classifica proprio dai durantini, che si prenderebbero anche un prezioso 2-0 negli scontri diretti dopo la vittoria dell’andata. Ma se l’Icubed dovesse riuscire ad uscire dalla trasferta più lunga della stagione con il referto rosa in mano, la strada verso un posto ai playoff, il dichiarato obiettivo stagionale, sarebbe di sicuro ancora molto lunga ma altrettanto certamente già meno ripida.

Pedaso che è attesa da un inizio 2018 infernale perché, dopo la trasferta ad Urbania, ci sarà l’impegno casalingo contro Matelica prima del trittico al cospetto delle formazioni con cui gli uomini di coach Ionni dividono attualmente il terzo posto (Fossombrone, Pisaurum e Sutor).

L’ormai ex biancorosso Meconi

Inoltre l’Icubed dovrà anche fare a meno di Stefano Meconi, che da questa settimana è ufficialmente un giocatore della Victoria Basket Fermo: a causa di sopraggiunti obblighi lavorativi di lavoro, che gli avrebbero sostanzialmente impedito di allenarsi con la squadra, il prodotto del settore giovanile pedasino ha comunicato alla società di non sentirsela più di affrontare in queste condizioni il campionato di Serie C Silver, preferendo quindi scendere di categoria per continuare comunque a giocare in un contesto certamente meno impegnativo durante la settimana.

Preso atto di tutto ciò, la società pedasina, di comune accordo con lo staff tecnico, ha deciso di assecondare le richieste di Meconi, la cui perdita rappresenta comunque un colpo importante per coach Ionni, che si ritrova ora con le rotazioni accorciate: a tutti gli altri suoi giocatori il compito di provare a dare qualcosina in più per tentare di sopperire all’assenza del loro ormai ex compagno.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X