facebook twitter rss

Picco dell’influenza:
triplicati gli ammalati nelle Marche

SALUTE - Secondo i dati forniti dal Ministero della Salute, sono gli adulti e i bambini fino a 4 anni i più colpiti dall'epidemia che dalla scorsa settimana è entrata nella fase di maggiore criticità, mettendo a letto circa 3 milioni di persone in tutta Italia
lunedì 15 Gennaio 2018 - Ore 19:33
Print Friendly, PDF & Email

Picco epidemico, le Marche sono tra le regioni italiane più colpite dall’influenza. Maggiori casi tra i bambini (tra i 0 e i 4 anni) e gli adulti. Incidenza più bassa per gli over 65, coperti dal vaccino gratuito messo a disposizione dalle Asur locali fino allo scorso dicembre. I dati sulle persone messo ko dal virus sono stati diramati dal Ministero della Salute che ogni settimana, tramite il rapporto epidemiologico Influnet, elabora le statistiche sull’andamento dell’influenza. Ne risulta che, secondo gli ultimi dati aggiornati al 7 gennaio, la nostra regione è tra le più ammalate d’Italia, assieme a Lazio, Liguria, Abruzzo, Piemonte, Puglia e Calabria. In Italia, in totale, ci sono circa 3 milioni di ammalati costretti a letto. Nelle Marche, ogni mille persone c’è un tasso di incidenza pari a 19,01 (la media nazionale è 13.11). Un numero maggiore rispetto a quanto riscontrato nella settimana di Natale, quando il tasso si era fermato alle 5 unità. In sostanza, nel giro di 20 giorni, in tutte le Marche il numero degli ammalati si è triplicato, costringendo a letto soprattutto i bambini di età compresa tra i 0 e i 4 anni. Ogni mille persone, ci sono 57 casi di bimbi con i sintomi del virus. Sono 143 su mille, invece, gli adulti tra i 15 e i 64 anni costretti a fare i conti con l’influenza.  Meno colpiti gli anziani, con 31 influenzati su mille. La situazione ha messo sotto pressione medici generici, ospedali e farmacie, alle prese con continue richieste di farmaci e parafarmaci. Il picco dell’influenza, secondo i dati Influenet, dovrebbe esplodere questa settimana. La criticità dovrebbe poi attenuarsi durante gli ultimi giorni di gennaio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page

Caricamento..

Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X