facebook twitter rss

Prostituta derubata lungo la ss16,
caso isolato o borseggiatore seriale?
Indagini serrate dei carabinieri

PORTO SANT'ELPIDIO - L'episodio è avvenuto ieri sera intorno alle 22,30. Sul posto i sanitari della Croce verde di Porto Sant'Elpidio e i militari dell'Arma che stanno indagando per ricostruire l'accaduto e cercare eventuali correlazioni con il borseggio avvenuto due giorni fa
giovedì 18 gennaio 2018 - Ore 10:20
Print Friendly, PDF & Email

foto di repertorio

di Giorgio Fedeli

Un episodio con molte ombre  e dettagli da chiarire, quello avvenuto ieri sera lungo la statale Adriatica, a Porto Sant’Elpidio. Una prostituta, infatti, dopo essere stata scippata da un uomo, è caduta a terra riportando delle ferite e contusioni, oltre allo shock per il borseggio. La donna è stata soccorsa da una seconda prostituta poco distante che ha così chiamato la Croce verde di Porto Sant’Elpidio. E dal 118 la richiesta di intervento è stata segnalata anche ai carabinieri. Infatti da lì a pochissimo, sul luogo del borseggio, sono arrivati sia i sanitari della pubblica assistenza elpidiense che i militari dell’Arma. Arrivati sul posto, i carabinieri hanno ascoltato il racconto della vittima del borseggiatore. La donna a seguito dello scippo della borsa, al cui interno aveva circa 200 euro, ha riportato delle lievi ferite ed è stata medicata dalla Croce verde. I militari dell’Arma, hanno subito avviato le ricerche del criminale e le indagini. Le divise, infatti, vogliono fare chiarezza sulla vicenda anche perché solo due giorni fa un uomo ha derubato una lucciola strappandole la borsa dalla spalla. La donna, con l’ausilio di un passante, ha inseguito il borseggiatore che, vistosi messo alle strette, ha gettato il maltolto dal finestrino della sua auto con la donna che è riuscita a recuperare solo il suo telefono cellulare. Che si tratti della stessa persona, dello stesso criminale? L’incubo delle lucciole, un borseggiatore seriale? Le indagini dei militari dell’Arma della compagnia di Fermo, guidata dal capitano Roland Peluso, si fanno sempre più serrate.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X