facebook twitter rss

Mucche, pecore, maiali, cavalli e polli: a Sant’Antonio si fa il punto sul comparto zootecnico

ECONOMIA - La Coldiretti festeggerà la ricorrenza sabato 20 gennaio dalle ore 15 e fino a tarda sera nell’Azienda Agraria Biologica “Cartofaro” di Ascoli Piceno
venerdì 19 gennaio 2018 - Ore 16:43
Print Friendly, PDF & Email

La Festa di Sant’Antonio Abate, patrono degli animali, è l’occasione per evidenziare la vitalità del comparto zootecnico che nella nostra regione vede l’allevamento di 50mila mucche, 158mila pecore, 117mila maiali, oltre a 11mila cavalli e più di 6,5 milioni di polli. Produzioni agricole a chilometro zero di cui è ricco il territorio e che, come rimarca la Coldiretti Ascoli Fermo, possono essere trovate nei vari Mercati di Campagna Amica.

Un momento importante per celebrare questa ricorrenza si terrà sabato 20 gennaio, dalle ore 15 e fino a tarda sera nell’Azienda Agraria Biologica “Cartofaro” di Ascoli Piceno tra canti, balli e la tradizionale benedizione degli animali e del pane.

Il Presidente di Coldiretti Ascoli Fermo Paolo Mazzoni e il direttore Alessandro Visotti hanno ringraziato la “Cartofaro” per l’attenzione e la sensibilità che annualmente pone nel mantenere viva una tradizione popolare antica e sentita nelle campagne.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page

Caricamento..

Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X