facebook twitter rss

GCF Roma da pronostico, passa
a Grottazzolina in maniera indolore

SERIE A2 - Ultima giornata di regoular season con la capolista Ceramica Scarabeo ad avere la meglio sulla M&G Videx già salva e qualificata per i playoff. Il netto 0 - 3 è la risultante dei valori propri delle squadre, ma nulla è dato per scontato in vista della stimolante appendice di stagione, a guardare verso l'alto senza l'ansia del risultato a tutti i costi
domenica 21 gennaio 2018 - Ore 20:58
Print Friendly, PDF & Email

GROTTAZZOLINA – L’ultima giornata di regular season del girone bianco pone di fronte Grottazzolina e RomaDavide contro Golia, la sorpresa indiscussa del campionato contro la meritata capolista infarcita di giocatori di lusso per la categoria, che non a caso l’hanno portata in cima alla classifica. Partita che conta nulla quanto a qualificazione alle fasi successive (entrambe le formazioni sono già certe di partecipare alla Pool A, quella dei migliori), ma che può regalare punti importanti quanto a piazzamento di partenza in vista della seconda fase.

M&G Videx in campo, finalmente, in formazione tipo con Cecato al palleggio opposto a Morelli, Salgado e capitan Fiori al centro, Vecchi e Richards schiacciatori, Jacopo Brandi e Calistri ad alternarsi nel ruolo di libero. Roma risponde in rossoblù con Zoppellari in regia in diagonale a Padura Diaz, Pollock e Franceschini centrali, Snippe e Tiozzo laterali, con il montegiorgese “doc” Roberto Romiti nel ruolo di libero.

IL TABELLINO

M&G VIDEX GROTTAZZOLINA 0: Morelli 6, Vecchi 6, Cecato 4, Calistri (L2) 29%, Richards 16, Fiori 3, Salgado 6, Brandi J. (L1), Minnoni. N.e., Brandi N., De Fabritiis, Pison, Romagnoli, Gaspari. All. Ortenzi

CERAMICA SCARABEO GCF ROMA 3: Franceschini 4, Pollock 9, Tiozzo 10, Zoppellari 3, Padura Diaz 15, Snippe 11, Romiti (L) 37%, Saturnino, Fantini. N.e.: Valenti, Sacripanti, Rau, Mancini, Losco. All. Spanakis

ARBITRI: Sergio Jacobacci ed Alessandro Oranelli

PARZIALI: 21 – 25, 21 – 25, 19 – 25

LA CRONACA

Parte forte Roma nel primo parziale, portandosi subito avanti 0-3, ma la risposta della Videx è pronta e i grottesi possono agguantare la parità già a quota 4. La battuta di Snippe si rivela una spina nel fianco per i padroni di casa, che soffrono in ricezione e tornano immediatamente sotto 7-11 grazie all’ace dell’olandese. Cecato risponde allo stesso modo e il distacco è dimezzato (9-11), ma Roma prosegue imperterrita la sua marcia e piazza un break di 0-3 (12-17), subito restituito dai grottesi (15-17). L’attacco out di Morelli sul 18-22 indirizza il set nella direzione di Roma, ma Richards è implacabile e riporta i suoi a -1 (21-22). Negli ultimi scambi c’è solo Roma, che porta a casa il set con il punteggio di 21-25.

E’ di Morelli il primo punto del secondo parziale, gli risponde subito il pari ruolo ospite; il primo break lo mette però a segno Tiozzo dai nove metri, con due aces consecutivi che uccellano Calistri. Il 3-6 di marca ospite è propiziato dal muro, prima di Pollock su Morelli, poi di Padura su Richards; è Salgado a ripagare i capitolini con la stessa moneta, murone sulla pipe di Tiozzo e di nuovo parità. E’ però una gioia effimera, perché in un attimo la capolista si riporta sopra di tre, ancora con un ace, stavolta di Snippe (7-10); il gap si mantiene poi costante fino al 12-15, ancora con un muro di Padura. Il pareggio Videx arriva a quota 15, prima con un muro di Salgado dal centro, poi con l’ace jump float di Morelli che trova impreparato RomitiPadura è immarcabile in attacco, ma anche al servizio non scherza; di contro Morelli trova qualche difficoltà a trovare varchi vincenti ed è 16-19 Roma. Il 18-20 è uno scambio in cui regna una confusione immensa, prima sul campo Videx ove si intrecciano Vecchi e Richards, poi sul fronte opposto dove Tiozzo “ciambella” l’attacco in pallonetto mandandolo a mezza rete; il 18-22 è invece un turbinìo di belle difese, chiude però sempre Roma, sempre a muro, sempre Padura. La Videx pesca il jolly Minnoni per il servizio e il secondo opposto ripaga la fiducia con un ottimo turno, ma non è abbastanza e Roma può chiudere 21-25.

E’ un mani-out di Jordan Richards ad inaugurare il terzo parziale, gli risponde Pollock inchiodando sui tre metri una palla dal centro; Vecchi porta sopra i suoi di uno, ma Padura non sbaglia un colpo, e si procede in perfetta parità (5-5). Le squadre si rispondono colpo su colpo, il punto del 10-11 lo sigla però addirittura Zoppellari in palleggio di terzo tocco, circostanza che definiremmo quanto meno singolare in Serie A (immobile la difesa grottese); fa notizia l’errore diretto di Padura, che riporta sopra Grottazzolina 14-13. Un colpo alla mano ricevuto da Salgado fa tremare i tifosi locali, Ortenzi gli concede un momento di riposo dando spazio a Minnoni al servizio, che però termina out (17-20)Richards è l’unico baluardo che passa con continuità, il che finisce per rendere maggiormente scontato il gioco Videx, con Roma che marca stretto l’australiano stoppandolo in pipe ed allungando sul 18-23. A quel punto c’è davvero poco altro da raccontare nel match, Roma ha vita facile e chiude sul 19-25 dimostrando sul campo, almeno in questa occasione, una marcata superiorità. La superiorità di chi non a caso è capolista, ma anche di una squadra costruita con obiettivi e budget ben diversi da quelli della Videx.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X