facebook twitter rss

L’Alberghiero ad Amandola è realtà,
Pompozzi: “Una grande conquista”

SCUOLA - L'annuncio del vice presidente della Provincia, che ringrazia la Giunta regionale, il consigliere Giacinti ed il sindaco Marinangeli per il lavoro svolto
lunedì 22 Gen 2018 - Ore 14:39
Print Friendly, PDF & Email

di Andrea Braconi

Sempre tempestivo nell’utilizzo della rete per divulgare notizie sull’attività della Provincia, il vice presidente Stefano Pompozzi ha scelto Facebook per annunciare quella che definisce “una grande conquista per il Fermano e l’offerta formativa che il territorio provinciale esprime”: la città di Amandola, infatti, dal prossimo anno scolastico ospiterà anche l’indirizzo alberghiero.

Ci sono voluti quasi tre anni di lavoro, rimarca lo stesso Pompozzi, che sono stati premiati con il riconoscimento di un corso all’interno dell’Istituto Tecnico Commerciale “Mattei” che guarderà in modo particolare “agli studenti delle aree interne fermana, maceratese ed ascolana. Mi sento di ringraziare la giunta regionale Francesco Giacinti presidente della Commissione preposta, ed il sindaco Adolfo Marinangeli. Ora al lavoro affinché il corso parta e viva nel migliore dei modi”.

Vice presidente, l’Alberghiero è realtà.

“La Giunta regionale si è riunita stamattina – spiega Pompozzi a Cronache Fermane – e la delibera di rete scolastica è rimasta nella versione uscita dalla Commissione, che prevedeva le due cose che ci interessavo: lo spostamento di Monte San Pietrangeli dall’Isc di Montegranaro a quello di Montegiorgio e, appunto, l’Alberghiero ad Amandola”.

Che caratteristiche avrà questo nuovo corso?

“Come ho cercato di precisare, l’Alberghiero di Amandola guarderà all’area montana senza sovrapposizioni con il corso già attivo a Porto Sant’Elpidio. È un servizio con una vocazione a favore delle popolazioni delle zone interne.”

Si tratta di una proposta che avevate avanzato ben prima delle scosse dell’agosto e ottobre 2016.

“Avevamo iniziato a chiederla prima del sisma, è vero, perché ritenevamo fosse un’offerta formativa importante. Inizialmente ci è stata bocciata, ma dopo il terremoto abbiamo insistito convinti del valore di quella proposta. E ora a maggior ragione, in funzione del rilancio delle zone del cratere.”

Oltre al “Mattei” sono previsti altri spazi?

“Il Comune metterà a disposizione una struttura con le cucine, facendosi carico di uno spazio che integrerà quello della parte teorica, che verrà ospitato appunto all’interno dell’istituto superiore. Come Provincia non avremo alcuna spesa.”

L’istituto superiore sarà anche oggetto di importanti interventi.

“Non dimentichiamo che nel frattempo andremo anche a fare quei 2 milioni di intervento per l’adeguamento sismico, risorse che abbiamo ottenuto per una struttura che al termine sarà ancora più pronta per ospitare un corso di questo tipo.”


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page

Caricamento..

Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X