facebook twitter rss

Alla Sutor l’analisi del momento
da parte di Andrea Cioppettini

SERIE C SILVER - "Pronti per la sfida contro il Bramante Pesaro. Dopo l'attacco febbrile eccomi a disposizione nuovamente per la causa gialloblù"
giovedì 1 Febbraio 2018 - Ore 14:57
Print Friendly, PDF & Email

Cioppettini durante un riscaldamento pre gara

MONTEGRANARO – Nell’ultimo turno di campionato la Sutor è riuscita a riacciuffare il terzo posto in classifica vincendo in casa contro un Castelfidardo mai domo, capace di mettere in difficoltà per tutta la partita gli uomini di coach Ciarpella. I gialloblù hanno così vinto ma non convinto, lasciando un po’ di amaro in bocca per la brutta prestazione messa in campo, che fa il paio con quella precedentemente vista a Falconara.

Analizziamo dunque il delicato momento insieme al montegranarese doc Andrea Cioppettini, nell’ottica del match di sabato contro la Bramante Basket Pesaro.

Cioppettini, nelle ultime due partite non è potuto scendere il campo per colpa di un forte attacco febbrile, ora come sta?

Durante una sfida esterna

“Sto meglio, mi sento ancora un po’ acciaccato ma nel complesso sono pronto per ricominciare ad allenarmi con la squadra per cui penso mi rivedrete presto”.

Quest’anno la squadra patisce un brutto rapporto con l’infermeria: a turno, quasi tutti i giocatori sono stati fermi ai box. Quanto vi hanno penalizzatole assenze?

“Non allenarsi mai al completo ci ha tolto sicuramente molto, e proprio quando eravamo riusciti a dare un po’ di continuità agli allenamenti è arrivato anche infortunio di Prince. E’ stato un brutto colpo. Ne approfitto per mandargli un grande in bocca al lupo per la sua guarigione”.

Dopo il convincente avvio contro Osimo, sono arrivate le brutte prestazione con Falconara e Castelfidardo. Cosa è successo?

“Come dicevo anche prima: non allenarsi al completo ci ha tolto molto. Non vuole essere una scusa, ma tra infortuni, acciacchi e normali influenze, in questo periodo la squadra non si è allenata sempre al completo”.

Alla Bombonera di Montegranaro

Sabato la Sutor è attesa a Pesaro per la sfida contro la Bramante. Sicuramente un ottimo avversario che vive un buon momento di forma…

“Pesaro è una squadra giovane e talentosa, che all’andata disputò un’ottima partita contro di noi. Sarà un avversario parecchio ostico che affrontiamo nel loro periodo di forma forse migliore. Bisognerà stare molto attenti ed evitare gli errori commessi nelle precedenti uscite”.

Tralasciando Ancona e Matelica la classifica è corta e può succedere di tutto. Attualmente voi gialloblù siete terzi e quanto potrebbe incidere arrivare ai playoff posizionandosi dalla parte giusta del tabellone?

“Il campionato per le prime sette, otto squadre è molto equilibrato: chiunque può vincere o perdere contro chiunque. Per il resto, posizionarsi bene conta, ma conterà di più la condizione fisica con cui le squadre arriveranno alla fine del campionato”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page

Caricamento..

Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X