facebook twitter rss

Cobà, battuto il Fano, il
sogno di alta quota continua

CALCIO A 5 - Gli Sharks hanno la meglio dei granata con il punteggio di 4 - 2. La serie di risultati a punti prosegue, puntare al vertice della graduatoria ora non è più un azzardo
sabato 3 Feb 2018 - Ore 21:15
Print Friendly, PDF & Email

FANO (PU) – Con un rocambolesco 4-2 (Lamedica, Mazoni, doppio autogol, di cui il primo propiziato da Siviero) il Futsal Cobà supera l’Alma Juventus e prosegue la serie di risultati positivi. Archiviato il big match ad alto tasso di energie ed adrenalina vinto sabato scorso contro la capolista Tenax, alla quale sono stati rosicchiati 3 punti, gli Sharks continuano la rincorsa battendo i granata fanesi in un incontro insidioso. Vietato infatti rilassarsi per i ragazzi di mister Campifioriti. In un campionato dove i jolly sono esauriti, per continuare a sperare bisogna vincere sempre. Quindicesima giornata avvincente, padroni di casa al completo e intenzionati a mettere in difficoltà Moretti e compagni.

Compagine di casa più aggressiva in avvio, con entrambi gli estremi sugli scudi. Era Lamedica a portare però subito in vantaggio gli Squali alla prima vera azione pericolosa. La fuga di Mazoni sulla destra apriva la porta per l’accorrente Normanno che, presa la mira, piazzava la palla all’angolino per l’ 1-0. Poco dopo serviva un assist al bacio per il raddoppio di Mazoni.

La partita sembrava incanalarsi sui binari giusti, non si faceva però il conto con la reazione dell’Alma Juventus che accorciava le distanze in contropiede, pareggiando quasi allo scadere della prima frazione con una conclusione appoggiata lateralmente sugli sviluppi di una punizione. I dribbling di Paschoal, la traversa di Vitale e un altro bel tentativo da parte dei locali non facevano ben presagire per gli Sharks che chiudevano i primi 20’ sul parziale di 2-2, nonostante non avessero affatto demeritato.

Gara, rimasta dunque, assolutamente viva ed in equilibrio.
Nella ripresa non c’era però scampo per i granata: gli Sharks entravano in campo ben decisi ad azzannare e finire la preda.
Resisi subito pericolosi con Sgolastra (influenzato), i biancoazzurri trovavano le reti del sorpasso grazie a due autoreti in serie dei fanesi. Sulla prima era decisivo il contributo di uno sgusciante Siviero.

Il punteggio si fissava dunque sul definitivo 4-2, nonostante nel finale una pregevole azione di Bagalini meritasse la gioia di un’altra rete. Belle anche le parate di Moretti a salvare la propria porta dagli assalti dei padroni di casa, negli ultimi minuti più arrembanti grazie al quinto di movimento.

“Oggi la cosa più importante era portare a casa il risultato per restare nella scia di Tenax e Bulldog – il commento post gara del presidente De Robertis –, i ragazzi sapevano che il Fano potesse essere un ostacolo duro e ci poteva essere un po’ di appagamento dopo le ultime brillanti prestazioni, correlate da altrettante esaltanti vittorie. Non è andata così ed anche se in maniera un po’ rocambolesca, aiutati da un po’ di fortuna, grazie a due autogol siamo riusciti a strappare un successo importante. Dopo la prima frazione di gioco completamente controllata, in 5’ di follia ci siamo fatti rimontare dal doppio vantaggio al 2-2. Poi, abbiamo interpretato bene la seconda parte, dove ci siamo ripresi ed imposti meritatamente, visti i valori espressi in campo. Il Futsal Cobà c’è”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page

Caricamento..

Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X