facebook twitter rss

Il Porto Sant’Elpidio alza la cresta,
l’ex Galli punisce il Ciabbino

ECCELLENZA - Grazie al terzo gol consecutivo in altrettante gare casalinghe dell'attaccante 38enne, il neo tecnico elpidiense, Morreale, porta a casa il suo settimo punto in tre gare (due vittorie e un pareggio). Gli elpidiensi iniziano a vedere la luce che si trova alla fine del tunnel playout
sabato 3 Feb 2018 - Ore 19:27
Print Friendly, PDF & Email

PORTO SANT’ELPIDIO – Meglio tardi che mai, il vecchio Porto Sant’Elpidio ha imboccato la retta via. Tutta un’altra squadra rispetto alle tristezze d’autunno. La vittoria sul Ciabbino, la seconda consecutiva al Ferranti, certifica il cambio passo e i miglioramenti tecnico-tattici. Vincenzo Morreale ha raddrizzato piedi e mentalità, ha ridato nerbo e un’idea di manovra ad un gruppo che giocava a mosca cieca. Successo che vale doppio perché ottenuto contro una diretta rivale alla salvezza quale la formazione di Cappellacci. Fin qui il Porto Sant’Elpidio non aveva mai vinto con le concorrenti di bassa classifica: sconfitta 1-0 a Ciabbino, 4-1 a Barbara, 1- 0 a Camerano e due pareggi con Loreto e Pergolese. Accorciata la distanza dalla sestultima posizione (ora a meno tre), sembra decisamente meno utopistico che i rivieraschi si salvino senza gli spareggi playout. Per ora meglio volare bassi, perché ad alzare la cresta ci sta pensando Giorgio Galli. Il rinforzo dicembrino prelevato proprio dal Ciabbino, quest’oggi ha siglato il suo terzo centro in sei gare con i biancoazzurri, triplicando di già il suo score realizzativo dei primi tre mesi con i piceni. 

IL TABELLINO

PORTO SANT’ELPIDIO 1 (4-2-3-1): Melillo; Castracani, Mengo, Nicolosi, Stortini; Ionni, Chiappini; Cimadamore (29′ st Giacomozzi), Cuccù, Ribichini (19′ st Cingolani); Galli. A disposizione: Smerilli, Marconi, Marcantoni, Marozzi, Carafa. All. Vincenzo Morreale

CIABBINO 0 (4-3-3): Cilumbriello; Tempestilli, Oresti (44′ st Giovannini), Gibbs, Esposito (35′ st Di Sabato); Tedeschi, Censori, Iachini; Filiaggi; Aquino, De Vecchis (26′ st Tomassetti). A disposizione: Rossetti, Adamoli, Funari, Cappelli. All. Roberto Cappellacci

RETI: 41′ st Galli

ARBITRO: Luca Gregori di Pesaro; assistenti Luca Pace di Ancona, Mirko Chirico di Ancona

NOTE: Ammoniti Ribichini, Tedeschi, Galli, Ionni, Cuccù; corner 2 – 2; recupero +0′ +4′

LA CRONACA

Porto Sant’Elpidio – Ciabbino ai più nostalgici riporterà alla mente il duello della passata stagione per il primato nel girone B di Promozione, ma quest’oggi al Ferranti la sfida aveva un sapore più da spareggio. Mister Morreale schiera un Porto Sant’Elpidio a trazione anteriore con Ionni e Chiappini in cabina di regia, Cimadamore e Ribichini a sfrecciare sugli esterni, Cuccù dietro a Galli, terminale offensivo. Dalla sponda ospite, Cappellacci risponde con un 4-3-3 predisponendo il tridente d’attacco Filiaggi, Aquino, De Vecchis.

Dopo appena 45 secondi un contatto in area tra Cimadamore in uscita e Gibbs lascia pensare al calcio di rigore, ma per Gregori di Pesaro è tutto regolare. Al 18′ è un traversone di Tempestilli dalla destra e il seguente colpo di testa di Aquino ad impensierire la retroguardia locale, con Melillo che segue con lo sguardo la palla sfilare alla sua destra. Tre minuti più tardi, sul fronte opposto, Stortini arriva sul fondo e premia il taglio in area di Cuccù, che però di testa pecca nella mira. Al 26′ il Porto Sant’Elpidio va vicinissimo al vantaggio: Cuccù dai 30 metri sfodera un gran destro ad effetto che batte Cilumbriello ma trova sulla sua traiettoria la parte inferiore della traversa. Al 40′ è la volta di Iachini che, dalla destra, si accentra ed esplode un fendente che Melillo disinnesca rifugiandosi in corner.

Nella ripresa il forte vento e la stanchezza accumulata nelle gambe (Porto S.Elpidio 29,13 e Ciabbino 28,63 sono le due squadre dell’intero campionato con l’eta media più alta) fanno sì che le occasioni da gol scarseggino, giusto una conclusione docile di Galli dalla distanza e un tentativo di rovesciata di Aquino, esteticamente bello ma non efficace. 

A quattro minuti dalla conclusione delle ostilità, quando il pareggio sembrava ormai scritto, Giorgio Galli (da ex) decide di vendicare il gol di De Marco (attaccante del Ciabbino) siglato al terzo di recupero il 7 ottobre scorso nella gara d’andata (leggi il nostro articolo) e con un calcio di punizione insidioso beffa Cilumbriello: il pallone tocca terra, l’estremo ospite riesce ad afferrarlo ma poi lo stesso scivola via e carambola direttamente in porta. Nel finale Tomassetti alla disperata prova ad acciuffare il pari, ma Melillo non lascia passare nulla.

Leonardo Nevischi

Fotogallery del match

La concentrazione di Giorgio Galli al momento del calcio di punizione vincente

L’intervento goffo di Cilumbriello che consente al pallone di carambolare in rete

L’estremo ospite prova alla disperata a rimediare al danno, ma ormai è troppo tardi

L’esultanza di Galli che sfoga tutta la sua gioia

Il saluto del Porto Sant’Elpidio ai suoi tifosi a fine gara

 

In attesa dei posticipi di domani, ecco come varia la classifica di Eccellenza


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page

Caricamento..

Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X