facebook twitter rss

Fermana, Marco Sansovini l’ex della
gara di sabato contro il Teramo

SERIE C - L'analisi della punta già biancorossa a cavallo tra la sfida pareggiata internamente contro il Santarcangelo ed il nuovo impegno, al Recchioni, contro il suo recente passato. Francesco Cosso il fischietto del match. News dall'infermeria: perfettamente riuscito l'intervento a D'Angelo
Print Friendly, PDF & Email

L’attaccante Marco Sansovini

FERMO – Ad analizzare il match pareggiato in casa contro i clementini del Santarcangelo, dopo mister Flavio Destro, è intervenuto l’attaccante Marco Sansovini. Una gara che ha lasciato l’amaro in bocca, maturato contro una formazione totalmente rinnovata rispetto alla gara di andata al Mazzola, dove i gialloblù si imposero per 5-1.

“Abbiamo giocato contro una squadra nettamente diversa da quella affrontata a settembre. Un undici che, se fosse partito con questi giocatori, ora sarebbe in piena zona playoff. Il loro gol è nato da un episodio, una mischia nella quale non credo ci siano grandissime colpe da parte nostra. E’ stata una partita abbastanza equilibrata, loro hanno un’impronta importante in fase di costruzione ma abbiamo subito poco o niente. Noi siamo riusciti ad essere più pericolosi”.

Sabato 10 febbraio per Sansovini sarà di nuovo una gara da ex contro i biancorossi del Teramo. “E’ sicuramente una partita importante che si carica da sola perchè è uno scontro diretto. Le parole lasciano il tempo che trovano, dobbiamo solo lavorare bene, preparare al meglio questa partita e dimostrare in campo di guadagnare i 3 punti. Il Teramo è una squadra non molto fisica ma veloce, inoltre il nuovo allenatore (Ottavio Palladini, ndr) ed i neoacquisti di gennaio avranno apportato qualche novità tali da renderli imprevedibili. Ogni partita per noi e per loro, da qui alla fine, si giocherà sempre con il classico coltello tra i denti”.

L’attaccante romano ma abruzzese d’adozione parla anche del suo futuro una volta appese le scarpette al chiodo: “Mi piacerebbe rimanere nel mondo del calcio perchè è la naturale conseguenza della mia carriera da calciatore. Ds o allenatore? Quasi tutti gli ex giocatori protendono per la panchina, a me invece stuzzica l’idea di direttore”.

La Fermana comunica inoltre che l’intervento chirurgico al crociato a cui si è sottoposto nella giornata del  5 il calciatore Massimo D’Angelo è completamente riuscito. 

L’operazione è stata eseguita presso la clinica Sol et Salus di Torre Pedrera (RN) dall’equipe del professor Marco Fravisini. D’Angelo è stato già dimesso.

Sarà infine il signor Francesco Cosso della sezione di Reggio Calabria l’arbitro della gara contro il Teramo, gli assistenti saranno il Pierluigi De Chirico della sezione di Barletta ed Vitantonio Lillo della sezione di Brindisi.

Nessun incrocio tra il fischietto calabrese e le due formazioni. Ad avere i precedenti sia con il Teramo che con la Fermana, invece, i due assistenti. De Chirico e Lillo hanno incontrato i biancorossi il 20 gennaio 2018 in occasione di Teramo-Vicenza (1-2). Per i gialloblù, invece, De Chirico era presente nella terna di Fermana-Bassano del 3 ottobre 2017 (0-1); mentre Lillo fu l’arbitro di Giulianova-Fermana (Serie D) del 15 marzo 2015 che terminò con il punteggio di 2-2


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X